Teatri della Legalità 2009/10: il teatro civile per studenti e famiglie

Prenderà il via il 4 novembre da Baronissi (Sa) la terza edizione de I teatri della Legalità, il progetto teatrale, culturale e sociale che mira a portare a teatro circa 65mila studenti in 22 comuni sparsi su tutto il territorio campano.

Esponenti della nuova drammaturgia italiana ed artisti riconosciuti a livello internazionale sono stai coinvolti: tra questi Emma Dante che presenta una sua produzione appositamente pensata per i ragazzi. Accanto a lei nomi che hanno fatto la storia del teatro civile in Italia come Marco Baliani, Ciro Pellegrino e Giulio Cavalli.

Ad aprire e chiudere (il 19 marzo, giornata regionale di lotta alla camorra) la rassegna sarà lo spettacolo La ferita di Mario Gelardi su testi di Ciro Marino, Angelo Petrella, Raffaele Cantone, Giuseppe Miale di Mauro, Roberto Saviano ed altri che confluirà poi nell’omonimo progetto letterario dedicato ale vittime innocenti di camorra.

Tra i vari testi proposti segnaliamo La Malacarne (Il 6 novembre al San Ferdinando di Napoli): un omaggio che Fortunato Calvino fa ai suoi peronaggi femminili ed alle sue attrici (Antonella Morea, Loredana Simioli, Roberta Serrano ed altre) proponendo brani da alcuni suoi spettacoli più noti come “Cravattari”, “Malacarne”, “Cuore Nero”, “Cristiana Famiglia” e “Donne di Potere” (questi ultimi due inediti).

Diversi i temi affrontati nel corso delle 170 rappresentazioni che vedono impegnate 65 compagnie: dalla lotta alla criminalità organizzata, l’immigrazione e i clandestini, i malesseri giovanili e i rapporti figli-genitori, le regole della democrazia e la cittadinanza attiva, la diversità e la malattia mentale.

In particolare il tema del bullismo viene affrontato in due spettacoli: Fuori Gioco (14 e 15 gennaio) scritto ed interpretato da Stefano Filippini, Gabriele Marchioni ed Enrico Montalbani; Nemico di Classe (4 e 5 marzo) con gli attori della Scuola di Teatro Ragazzi di Casa Babylon.

Numerosi i titoli proposti in occasione del 27 gennaio, giornata della memoria dell’olocausto tra i quali segnaliamo Idroscalo 93 (incentrato sulla morte di Pier Paolo Pasolini, diretto ed interpretato da Ivan Castiglione) e Arbeit Macht Frei di Aldo de Martino, ispirato a testi di Primo Levi, Anna Frank ed altri.

Quest’anno il progetto promosso nell’ambito di Scuole Aperte da Corrado Gabriele (Assessore al Lavoro, Istruzione e Formazione della Regione Campania) sotto la direzione artistica di Mario Gelardi ed il coordinamento organizzativo di Luigi Marsano, intende coinvolgere oltre ai ragazzi anche le famiglie con spettacoli al di fuori dell’orario scolastico.

Per info: 081 033 06 19 | 081 544 60 53 | info@iteatrini.it | iteatrini.it | teatridellalegalita.it

DA http://www.napoligaypress.it/?p=4122