Giulio Cavalli a Marsala per il FESTIVAL DEL GIORNALISMO D’INCHIESTA

II Festival del Giornalismo d’inchiesta

Città di Marsala 21-23 maggio

Ritorna, dopo il grande successo della prima edizione e per il secondo anno consecutivo a Marsala, il Festival del giornalismo d’inchiesta A chiare lettere. Tre giorni di incontri con oltre sessanta ospiti: giornalisti, scrittori, documentaristi, attori e molti altri per ragionare insieme sullo stato di salute dell’informazione italiana. Da venerdì 21 a domenica 23 maggio il Complesso San Pietro e l’Auditorium di Santa Cecilia, cuore della città antica, saranno gli scenari in cui avranno luogo numerosi dibattiti e incontri sempre aperti al pubblico. Il Teatro Impero e il Teatro Comunale “Eliodoro Sollima” ospiteranno tre serate speciali con ospiti d’eccezione.

I temi

Il tema generale del Festival di quest’anno è VIVA L’ITALIA, BIOGRAFIA DI UN PAESE DA INVENTARE.
Il giornalismo d’inchiesta è: libertà d’informazione, ricerca della verità, nessuna appartenenza a partiti o schieramenti politici, distanza da potentati economici o religiosi. Per stare dalla parte di chi vuole semplicemente sapere.
Quest’anno aggiungeremo che il giornalismo d’inchiesta affonda le proprie radici nella volontà di migliorare le proprie condizioni esistenziali anche partecipando in modo attivo alla costruzione del futuro del proprio Paese. È quanto cercano di fare molti giornalisti, anche italiani, anche giovani, pur in una situazione di generale difficoltà e che saranno ospiti e protagonisti di questa seconda edizione.
Alcuni dei temi che verranno affrontati durante le tre giornate sono: le mafie e la criminalità, la trattativa tra Stato e mafia, i padroni dell’informazione, i modi e i mezzi dell’informazione (da internet all’informazione dal basso contro censure e bavagli), l’emergenza ambientale, la cattiva informazione relativa al cibo, ai giovani e all’immigrazione.

I protagonisti degli incontri

Tra gli altri: Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza (in uscita con un nuovo libro dopo i successi dell’Agenda rossa di Paolo Borsellino e di Profondo nero), Nicola Biondo (autore de Il Patto insieme a Sigfrido Ranucci), Marco Travaglio (Ad personam), Vittorio Malagutti (Capitalismo di rapina insieme a Paolo Biondani e Mario Gerevini), Peter Gomez (Papi e Il regalo di Berlusconi insieme a Antonella Mascali), Antonella Mascali (Lotta civile), Ferruccio Sansa e Antonio Massari (parleranno in anteprima del libro La colata), Giuliano Foschini e Antonio Pascale (Questo è il Paese che non amo), Dario Bressanini (autore di Pane e bugie), Riccardo Staglianò (Grazie e I Cinesi non muoiono mai con Raffaele Oriani, Marco Revelli (Controcanto), Pino Petruzzelli (Non chiamarmi zingaro), Pap Khouma (Nonno Dio e gli spiriti danzanti), Mario Desiati, Benedetta Tobagi (Come mi batte forte il tuo cuore), Giorgio Vasta (Il tempo materiale), Concetto Vecchio (Giovani e belli).
Ai dibattiti parteciperanno anche: Carlo Lucarelli, Antonio Padellaro, Salvatore Cusimano, Maurizio Torrealta, Silvia Resta, Gianroberto Casaleggio, Gianfranco Crescenti, Andrea Vianello, Ivan Lo Bello, Giorgio Bongiovanni, Angelo Perrino, Marco Bianchi, Vera Paggi, Umberto Lucentini, Tommaso Tessarolo, Rino Giacalone, Michele Cometa, Giorgio Bongiovanni, Bianca Stancanelli, Francesco Piccolo.

L’inaugurazione

Il direttore del Fatto Quotidiano, Antonio Padellaro, insieme a Federica Sciarelli e con la straordinaria presenza di Carlo Lucarelli inaugureranno il Festival con il dibattito: UN PAESE DA INVENTARE. Tema implicito e ricorrente in tutti gli incontri: l’ultimo per esempio (domenica sera) sarà dedicato ai giovani, alle condizioni in cui vivono e quelle che li aspettano in futuro. Inoltre il Premio Nobel Dario Fo insieme a Franca Rame darà il via alle giornate grazie a un filmato pensato apposta per salutare gli ospiti e il pubblico.

Serate speciali

venerdì 21 maggio h. 21.00 Appuntamento con Massimo Carlotto e lo spettacolo CRONACHE ITALIANE – L’ITALIA AI TEMPI DE “L’AMORE DEL BANDITO” per la prima volta in Sicilia.
Con Massimo Carlotto (voce narrante) e Loris Contarini (voce recitante), Maurizio Camardi (sassofoni, duduk), Mauro Palmas (liuto cantabile). Testo spettacolo di Massimo Carlotto. Musiche di Maurizio Camardi e Mauro Palmas. Cronache Italiane porta a teatro i temi sociali raccontati da Massimo Carlotto nel suo ultimo romanzo “L’amore del bandito”.
 A seguire “Povera patria”, con Marco Travaglio

domenica 23 maggio In occasione del diciottesimo anniversario della strage di Capaci, che costò la vita a Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e agli uomini della scorta, Nando dalla Chiesa e Serena Dandini condurranno CAPACI DI REAGIRE, una serata unica pensata appositamente per il Festival.
 Gli ospiti chiamati a ricordare insieme il 23 maggio del 1992 sono: Margherita Asta, Giulio Casale, Giulio Cavalli, Giovanni Chinnici, Lella Costa, Antonella Mascali, Francesco Stella, Benedetta Tobagi, Dario Vergassola, Lidia Ravera, Giorgio Vasta. Le musiche del Trio Mannarino e dei Musicanti accompagneranno la serata. In chiusura il video di Alessandro Bergonzoni.

Iniziative

– Con le scuole di Marsala saranno organizzati incontri sul tema dell’informazione e della censura con Nicola Biondo (autore de IL PATTO) e sull’immigrazione con Marco Revelli (CONTROCANTO) e Riccardo Staglianò (GRAZIE).
- Agli studenti della Facoltà di Scienze della Formazione, corso di laurea in Scienze della Comunicazione, e agli studenti della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Palermo che seguiranno gli incontri del Festival verranno riconosciuti crediti formativi.
- Tutti i giorni alle ore 20.00 andrà in onda il TG – il FATTO DEL GIORNO e il MIS-FATTO DEL GIORNO – iniziativa unica pensata ad hoc per il Festival.
La curatela è di Luca Telese.
- Maratona cinema: Tutti i giorni verranno proiettati tre documentari e docu-film in replica,
a cura di Current TV
- Domenica 23 maggio ore 15.00 – scambio di libri in dono per la GIORNATA NAZIONALE PER LA PROMOZIONE DELLA LETTURA – SE MI VUOI BENE REGALAMI UN LIBRO. Madrina della Festa: Lella Costa – sorteggio di tutti i libri dedicati per l’occasione da tutti ospiti del Festival del Giornalismo d’inchiesta.

Spettacoli

Sabato 22 maggio h.22.30
- Concerto Jazz con Paolo Fresu e Bojan Zufikarpasic

Domenica 23 maggio – Voci nel deserto. Happening di voci e immagini contro il silenzio e la disinformazione con attori e deejay. Partecipanti: Pietro De Silva, Patrizia Loreti, Claudio Castrogiovanni, Valerio Aprea, Daniele Monterosi, Marta Zoffoli, Caterina Corsi, Francesco Foti, Alessandra Costanzo, Ugo Dighero, Deejay Giuseppe Pio Larocchia in arte Tuppi. Scritto da Marco Melloni
“Voci nel Deserto – Frammenti di Libertà di Pensiero” è un’idea collettiva di fare teatro civile, nata poco più di un anno fa dalla collaborazione di un autore, un disc jockey e alcuni attori professionisti desiderosi di mettere la loro arte e il loro impegno al servizio della collettività.
“Voci nel Deserto” è oggi un appuntamento fisso con la memoria, un evento gratuito unico nel suo genere che si replica con successo da più di un anno, ogni ultimo venerdì del mese. E’ il primo esperimento di rave teatrale dove c’è libera circolazione di pillole di pensiero, un blob polimaterico fatto di parole, musica, suoni, immagini e cortocircuiti della mente, che si alimenta della energia di un disc-jockey e di circa 30 attori in scena che recitano, rileggono, interpretano e danno nuova vita a frammenti del passato che, riassemblati, compongono una narrazione tematica del presente.

Per il Festival del Giornalismo d’Inchiesta “A chiare lettere” di Marsala costruiremo un percorso di frammenti audio, video e di testo che si articolerà tra i temi della giustizia e dell’informazione, citando i seguenti autori: Vittorio Alfieri, Corrado Alvaro, Giorgio Ambrosoli, Marco Bellocchio, Ray Bradbury, Piero Calamandrei, Italo Calvino, Lewis Carroll, Cicerone, Sergio Corazzino, Massimo D’Azeglio, Eduardo De Filippo, Ennio Flaiano, Antonio Fogazzaro, Sigmund Freud, Giorgio Gaber, Natalia Ginzburg, Nokolaj Gogol’, Barone d’Holbach, Victor Hugo, Primo Levi, Sidney Lumet, David Mamet, Giorgio Manganelli, Don Lorenzo Milani, Indro Montanelli, Gaetano Mosca, Aldo Moro, George Orwell, Ovidio, Blaise Pascal, Pier Paolo Pasolini, Sandro Pertini, Elio Petri, Giuseppe Prezzolini, Joseph Pulitzer, Giovanni Raboni, Edmond Rostand, Leonardo Sciascia, William Shakespeare, Tiziano Terzani, Trilussa, Tucidide, Elio Vittorini.

Il Festival del giornalismo di inchiesta della Città di Marsala è organizzato e sostenuto dal Comune di Marsala, in collaborazione con Sosia & Pistoia, Mismaonda, Communico e Chiarelettere.
Gli incontri verranno ripresi e seguiti da Current TV.

La manifestazione si avvale della sponsorizzazione di: Consorzio per la Tutela del Vino Marsala DOC, Confcommercio di Trapani, Confindustria Sicilia, Distilleria Bianchi, Sigel gelati, Zicaffè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *