Gli omosessuali e la schiavitù

Un lavoro geniale di Luigi Castaldi:

Provo a parafrasare ciò che Pietro Citati scrive sul Corriere della Sera di oggi a commento del referendum irlandese. Lascio pressoché intatto il suo testo (sulla sinistra) apportando solo le opportune modifiche (sulla destra).

citati

5 Commenti

    1. Non mi pare che Citati si scagliasse contro il riconoscimento di nessun diritto… anzi mi pare che si sforzasse di spostare (anche se piuttosto malamente) il discorso su un piano differente. Semmai Citati ha avuto la colpa (se esprimere civilmente il proprio parere può essere considerata una colpa) di aver proposto questa riflessione come commento al referendum irlandese quando in realtà non di diritti voleva parlare ma di omologazione.

  1. Vi confesso che l’articolo di Citati mi ha turbato, turbamento aumentato dalla parafrasi di Castaldi… mi pare evidente che qui non si parla più di diritti (sui quali siamo tutti d’accordo) ma allora, mi chiedo (senza retorica), la “diversità” (quella “vita demoniaca” che io stesso vivo) è un valore, come dice Citati, o una cosa da cancellare, come dice Castaldi? Credo che questo argomento meriti una riflessione più profonda… e spero che l’abbia, non fosse altro che per placare il mio turbamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *