Lo spaventatore ora è spaventato. E occhio al colpo di coda.

45erAlla fine il referendum ha detto “no”. E anche se in molti stanno profetizzando scenari futuri la declinazione politica di questo risultato si vedrà solo nei prossimi giorni. Certo l’Europa ha toccato con mano quanto sia distante dal consenso e difficilmente possono convivere una maggioranza di popolo con un metodo che è minoranza reale, forte solo perché la maggioranza è invisibile.

Ora mi spaventano i colpi di coda che amplificheranno la paura. Ne ho scritto per Fanpage qui.

9 Commenti

  1. l’Ungeria….sta meglio di noi, non è mai entrata nel campo di concentramento che stanno erigendo attorno a noi: abbiamo un tesoro di beni artistici inestimabile, la terra e i prodotti migliori al mondo….hanno una fottuta paura di perderci…dalla loro invadente ingerenza. Sarebbe bello liberarcene…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *