Il giornalismo impastato con la merda

falsa-notizia-il_MaleQuindi si scopre che un sito web “d’informazione” è stato denunciato per avere scritto clamorose bufale sugli immigrati. Ne scrivono un po’ tutti oggi (un link a caso qui) ma in pochi sembrano accorgersi che il giovane proprietario del sito (anzi, il “giovane italiano bianco denunciato”, come si scriverebbe lui stesso) si difende dicendo di essersi inventato patetiche iperboli sullo strapotere degli extracomunitari per fare numeri più alti.

In pratica, per logica: oggi impastare l’immigrato con la merda rende popolare una notizia. E non solo, anche un segretario di partito come Salvini, a pensarci bene. Nessuno pensa ad un paese affamato di nemici perché soggiogato dalla paura servita con spaventosa costanza e chirurgicamente dosata un po’ dappertutto.

E io ho più paura dei lettori che condividevano le bufale piuttosto che del gestore del sito.  Perché quelli sono più di uno, anzi più di tre, tu pensa se esistesse il reato di associazione al cattivismo.

52 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *