Warning: Missing argument 2 for Jetpack_Photon::filter_srcset_array() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 629 Warning: Missing argument 3 for Jetpack_Photon::filter_srcset_array() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 629 Warning: Missing argument 4 for Jetpack_Photon::filter_srcset_array() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 629 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 632

Matteo Renzi e la sindrome de “il pallone è mio e ci gioco io”

Insomma: il problema principale di Renzi è che con un segretario di partito come lui non sarebbe mai diventato Renzi. Ora ci sono i renziani e gli antirenziani. Come alle partitelle dell’oratorio. Come quei mondi in cui conti in base non a chi sei ma a chi ti manda e a chi ti apparitene. Quei mondi da cui Renzi ci prometteva di liberarci. E poi ci ha messo il suo.

Ne ho scritto qui.

20 Commenti

  1. è al potere x quello strano passaggio di testimone senza voto caratteristico delle monarchie + che delle democrazie….si è garantito la maggioranza concedendo poltrone a gogo il suo vice è alla segreteria del PD è un suo delfino da sempre va avanti a colpi di fiducia…ha ragione Scalfari questa è DEMOCRATURA…..per non dire di peggio

  2. Che l’Italia fosse un paese ad altro rischio dittatura, i padri costituenti lo sapevano bene. Per questa previdero tutta una serie di articolati controlli incrociati tra i poteri dello stato e non vollero un Primo Ministro ne’ un Presidente della Repubblica con poteri forti. Controlli che stanno sistematicamente smantellando e le conseguenze possono essere imprevedibili.

    1. si ma forse non avrebbero voluto neanche un paese immobile da trenta anni (con il mondo che va avanti), un paese in cui per approvare una legge passano anni di rimpalli tra camera e senato, dove si vieni eletti in una lista poi si cambia casacca (succede in media ad un quarto degli eletti in ogni legislatura), ed infine un paese dove circa mezzo milione di famiglie campano in modo diretto o indiretto di “politica”….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *