Povera Milano, tutti in corsa per diventarne amministratore delegato

luomo-daffari

E dopo Giuseppe Sala c’è Stefano Parisi candidato per il centrodestra. La capitale arancione diventa una poltrona in pelle per gente che fa di conto. Se preferite non facciamo nemmeno le elezioni, un bel colloquio d’assunzione e via. Chissà cosa direbbe, il Piccolo Principe.

12 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *