Rimuovere De Berardinis, almeno quello

Faccio mie le parole del Comitato Possibile “Leone Ginzburg” L’Aquila:

«Sapere della inquietante presenza di Bernardo De Bernardinis nel Comitato nazionale operativo della Protezione civile è un’indecente vergogna che il governo deve cancellare immediatamente. Ex vice capo del Dipartimento e numero due di Guido Bertolaso, De Bernardinis è stato condannato a due anni per omicidio colposo e lesioni a causa del disastro de L’Aquila, condanna resa definitiva nello scorso novembre dalla Corte di Cassazione.

Lo stesso è, peraltro, tuttora presidente del consiglio di amministrazione di Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale. E anche in questo caso si dovrebbe seguire la medesima decisione immediata.

Si tratta di scelte da fare immediatamente per decenza e per rispetto ai tanti morti, ai feriti, e a tutta la popolazione colpita dal terremoto dello scorso 24 agosto e a quella colpita dal terremoto del 2009 a L’Aquila e relativo cratere sismico. Quella presenza in quel particolare organismo è l’ennesima ferita

(clic)


Also published on Medium.

14 Commenti

  1. Se una condanna definitiva non basta , mi chiedo come mai queste persone sono così insostituibili. E penso che non sono insostituibili ma restano ancorati alla loro posizione di potere, grande e piccolo, perché fanno parte di un sistema che difende se stesso e non fa passi indietro, non lascia il posto ad altri più meritevoli, tanto a nessuno passa “per la capa “di cambiare. Gran brutto sistema!

  2. …controcorrente, forse questo è un caso molto simile a quello dei giudici che accusano i vaccinisti, nello specifico sono contento che i sei esperti in processo siano stati assolti, spero che la condanna al terzo grado, quindi da rispettare, si sia avvalsa di opportuno supporto scientifico.
    Con tutto il rispetto per le vittime del terremoto, ricordo che i terremoti non uccidono, sono gli edifici non a norma che lo fanno. Vivere in una zona sismica e non avere le giuste misure cautelative è come andare in autostrada senza cintura di sicurezza. Tutto il resto, purtroppo, è statistica.

    1. Solo noi comuni mortali siamo capaci di provare questo sentimento, magari per piccoli episodi, per qualche inadempienza… Costoro credo proprio che non abbiano una coscienza. Quando poi riescono così facilmente a farla franca, di cosa si dovrebbero preoccupare?!

    2. Solo noi comuni mortali siamo capaci di provare questo sentimento, magari per piccoli episodi, per qualche inadempienza… Costoro credo proprio che non abbiano una coscienza. Quando poi riescono così facilmente a farla franca, di cosa si dovrebbero preoccupare?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *