Intanto Giulio diventa muffa

Anche se è sabato e non è giorno da “buongiorno per Left” alla fine non potevo non scrivere di Giulio Regeni. Il silenzio no, non possiamo permettercelo.

Lo trovate qui.


Also published on Medium.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *