Ma Renzi l’ha detto agli italiani all’estero che non voteranno più i senatori?

Che gustosa la vicenda della lettera di Renzi agli italiani all’estero: carta patinata, foto sorridenti con i potenti del mondo, grafica da offerta promozionale e qualche strafalcione tipico del volantinaggio feroce (il link sbagliato www.bastausi.it che porta a una pagina che illustra le ragioni del no è roba da Molière). Simpatica anche la scazzottata che si consuma sull’utilizzo degli indirizzi (il Comitato del No dice di avere avuto solo i nominativi) e sulle spese postali (che più o meno costano come un anno di CNEL, per dire) ma quello che mi interessa e che non mi pare sia stato scritto è altro. Nel merito, come va di moda ultimamente aggiungere a caso a qualsiasi boiata.

Gli italiani residenti all’estero non votano ovviamente né consiglieri regionali e nemmeno sindaci. Gli italiani residenti all’estero, come gli italiani residenti in Italia, non hanno voce in capitolo per la nomina dei senatori a vita. Quindi, senza dubbio di smentita, gli italiani residenti all’estero non avranno più nessun ruolo (diretto, indiretto e nemmeno di sguincio) nella futura composizione del Senato nel caso in cui passi questa riforma del Senato. E questo si sono dimenticati di dirglielo.

(il mio buongiorno per Left continua qui)


Also published on Medium.

2 Comments

  1. Je n’attends qu’une chose… Revivre une grossesse ou vivre un mariage pour pouvoir passer à nouveau entre tes mains! Suis fan de ton travail, des photos de ma grossesse, de mon bout de chou….Je suis fière d’avoir fait parti de la 1ere dream team!!!! Fière d’avoir une amie aussi talentueuse!!!Sans aucune hésitation je te confierai les grand moment de ma vie!T’es une pro et tu peux le crier haut et fort.Bravo pour tout ce chemin parcouru…..Bisous de nous 3!

  2. naturally like your web site but you have to test the spelling on quite a few of your posts. Several of them are rife with spelling problems and I in finding it very botsrehome to inform the truth on the other hand I will certainly come back again.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *