E magicamente la ministra Fedeli ora torna “diplomata”.

La dicitura ora corretta

Ne ho scritto stamattina qui e tutti giù a indignarsi. Ma la risposta arriva proprio dallo staff della ministra, che ora è tornata “diplomata”. Lo scrive La Stampa, ecco qui:

Valeria Fedeli, la nuova ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è finita sotto accusa perché avrebbe mentito sul suo titolo di studio. A rivelarlo, tra gli altri, è  Dagospia, il sito di retroscena politici curato da Roberto D’Agostino, che ieri pomeriggio ha pubblicato una lettera anonima. Il corso di laurea in Scienze sociali, titolo rivendicato dall’ex sindacalista nel suo sito, è stato istituito solo pochi anni fa. «È partito in via sperimentatale a Trieste e Roma solo nel 1998 e poi dal 2000 nel resto d’Italia quando l’attuale ministra era già segretaria del sindacato dei tessili», si legge nella lettera.

Il diploma

La già vicepresidente del Senato Fedeli, 67 anni, ha conseguito un semplice “diploma” nella Scuola per Assistenti sociali Unsas di Milano. Correva l’anno 1971 e all’epoca non esistevano né le lauree triennali né, appunto, quelle di Scienze sociali. In pratica l’allora ventenne Fedeli frequentò un corso post-maturità. Dallo staff della Fedeli fanno sapere, però, che chi completava quel percorso di studi riceveva un “diploma di laurea”. «Si tratta di un disguido lessicale», dice il portavoce. Ecco spiegata la formula utilizzata sul sito della neo-ministra.

La correzione sul sito

Fatto sta che già mercoledì mattina la dicitura “laurea” è sparita dalla pagina web della ministra. Ed è rimasta la scritta “diploma per assistenti sociali”. «Sì, abbiamo corretto l’incomprensione visto le polemiche», conferma il portavoce. A sparire, dal sito di Fedeli, è stato anche il curriculum in formato Pdf in cui c’era scritto: «Laureata in Servizi Sociali (attuale laurea in Scienze Sociali)». La versione, però, è ancora recuperabile qui (e nel fermo immagine qui sotto).

(Un fermo immagine del curriculum in Pdf sparito dal sito della ministra Fedeli)

«Fedeli interverrà di persona sul caso – dice il portavoce – ma solo quando avrò modo di spiegare cosa vuole fare come ministra, una volta ricevuti tutti i dossier dal suo predecessore, l’ex ministra Stefania Giannini» .


Also published on Medium.

33 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *