Warning: Missing argument 2 for Jetpack_Photon::filter_srcset_array() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 629 Warning: Missing argument 3 for Jetpack_Photon::filter_srcset_array() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 629 Warning: Missing argument 4 for Jetpack_Photon::filter_srcset_array() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 629 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 632

Maria Rita si è ammazzata per vergogna della sua famiglia innominabile

Maria Rita Lo Giudice a 25 anni e con una brillante carriera universitaria ha deciso di suicidarsi dal balcone di casa. Secondo gli inquirenti non avrebbe sopportato la vergogna di una famiglia che da anni è tra le più influenti della ‘ndrangheta nella zona di Reggio Calabria. E forse è una vittima innocente anche lei.
Continua a leggere


Also published on Medium.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *