Caro Laterza, la cultura qui da noi è un chiodo fisso

(scritto per i Quaderni di Possibile qui) Oggi Giuseppe Laterza, presidente della storica casa editrice fondata da suo padre Vito, in un’intervista a Il Fatto Quotidiano lamenta che “ci sono 5000 cellulari in perenne contatto tra loro per gestire un potere sempre più distante e arrecato” lamentando l’assenza di una politica che …

«vivere/ in un mondo prenatale/ dove stare insieme sia/ un immenso esser perduti/ l’un nell’altro, indivisibili…».

È stato un regalo e io di poesia ne leggo poca, pochissima. Chissà poi perché. La poesia mi riporta a un tempo e un modo che mi rincuora. E Salinas è rifocillante. Se vi capita di essere sommersi leggere Salinas è un balsamo e forse questo libro andrebbe tenuto così, …

Educarsi alla complessità, ad esempio

(rimetto qui il mio buongiorno per Left di qualche giorno fa perché il dibattito che ne è seguito è vivace e importante, quindi vale la pena riprenderne le fila) Non è questione di post-verità, ministeri della verità o giudici popolari per il giornalismo: siamo un Paese disabituato alla complessità. Ed …

Noi non possiamo essere imparziali.

“Noi non possiamo essere imparziali. Possiamo essere soltanto intellettualmente onesti: cioè renderci conto delle nostre passioni, tenerci in guardia contro di esse e mettere in guardia i nostri lettori contro i pericoli della nostra parzialità. L’imparzialità è un sogno, la probità è un dovere” (Gaetano Salvemini)

Quanto ci manchi Pippo Fava

(scritto per Fanpage) Trentatré anni che Pippo Fava è stato ammazzato. Trentatré anni di resistenza etica da parte dei suoi carusi per non lasciare che la morte di Fava si atrofizzasse in un santino antimafioso buono per una commemorazione all’anno, trentatré anni a lavorare perché Pippo Fava non è solo un …

Pino in loop

Io di Pino Daniele ricordo un cd che mi era rimasto incastrato nello stereo della mia auto appena maggiorenne. Potevo normalmente ascoltare la radio ma la scelta sui compact disc mi era inibita dal guasto tecnico. E mi tenevo Pino Daniele in loop. Settimane, mesi di «Tu dimmi quando, quando …

Io vorrei un capodanno senza la voglia di ricominciare, ad esempio.

Ho avuto febbre. Passare le feste febbricitanti è come comprarsi un biglietto in prima fila di un film neorealistico su Roma godereccia e magnona attraversata dalle nostre famiglie così larghe da essere slabbrate. Mi sono fermato dallo scrivere perché, sappiatelo, da malato divento un terribile ipocondriaco: ascolto le mie temperature, i …

I 12 post più letti su giuliocavalli.net nel 2016

Eccoli qui. Non che da queste parti si pensi che i clic siano un metro di misura, anzi, tutt’altro: ma metterli in fila comunque è un termometro: Quella pessima frase detta ieri in tv Fiorella Mannoia: «Voto NO perché non mi bevo il fatto che si snellisce la votazione di una …

Il lato oscuro del giornalismo (di Fabrizio Feo)

(di Fabrizio Feo, da Liberainformazione) “Solo contro una ciurma di miserabili, solo perché tutti gli altri colleghi del suo territorio- tranne una, Giada Drocker, corrispondente dell’Agenzia Italia – sembrano non preoccuparsi più di tanto dell’incubo che sta vivendo uno che ha il vizio di scrivere”. Lo ha scritto senza giri …

Rapita Afrah Shawqi, giornalista d’inchiesta

Una giornalista irachena, Afrah Shawqi, nota per i suoi articoli contro la corruzione, è stata rapita la notte scorsa dalla sua casa di Baghdad da uomini armati e se ne sono perse le tracce. Lo ha reso noto la polizia, precisando che i responsabili dell’azione indossavano divise militari e avevano …