Da ADNKRONOS: Giulio Cavalli e Antonio Di Pietro sulle Regionali in Lombardia

Milano, 20 mar. (Adnkronos) – “Correre da soli non basta per mandare a casa democraticamente questo regime”. Cosi’ Antonio Di Pietro, leader dell’Italia dei Valori, spiega la scelta delle allenze nella corsa alle prossime regionali. “In Campania ho deciso di appoggiare la coalizione -spiega l’ex magistrato- per permettere a Lorenzo Diana, fratello di una vittima di mafia, di candidarsi”. Poi, confessa: “le liste le ho fatte io, ma non per controllarle dall’alto, ma per aprire a tutti il partito. Il 76% dei nostri candidati non e’ iscritto all’Idv”.

Insieme a Di Pietro, c’e’ anche l’attore minacciato dalla mafia Giulio Cavalli, candidato alle prossime regionali in Lombardia. “Vincere in Lombardia e’ difficile -sottolinea il leader dell’Idv- ma ho scelto lui perche’ puo’ farcela e perche’ e’ un italiano di valore”. L’intervento dell’attore e’ contro le organizzazioni criminali: “voglio sentire dire ai politici che rifiutano i voti della ‘ndrangheta”, perche’ “la questione non e’ che c’e’ un attore minacciato ma che tutta la Lombardia e’ sotto scacco”.

In vista dell’Expo 2015 l’augurio e’ che “si riesca a rendere pubblico l’albo dei subappalti. Chiederemo -conclude Cavalli- una commissione antimafia aperta a tutti”.

2 Commenti

  1. Pierluigi Russo

    Voto Giulio Cavalli, perchè è un giovane artista che crede in tutte le stesse cose in cui credo io. Sono andato a trovarlo ad una manifestazione IdV e l' ho trovato in prima fila. Io sono Abbiatense e gradirei mandare i miei 2 CV a Giulio Cavalli, uno artistico e il curriculum vitae noemale lavorativo. Io mi chiamo Pierluigi Russo e sono nato nel 1970. Buona serata

Rispondi