Quando si scambia malainformazione per disturbatori

Ieri i Radicali Italiani hanno manifestato durante l’insediamento del Consiglio Regionale in Lombardia. I Radicali hanno organizzato un presidio davanti al Consiglio Regionale per denunciare le gravi violazioni che hanno afflitto tutto il procedimento elettorale e ribadire che il Consiglio e il Presidente Formigoni sono stati eletti illegalmente. La notizia è scomparsa, sommersa, inghiottita nella sola nota di costume dell’irruzione di Marco Cappato durante la seduta. Come uno svilente santino che dipinge l’ennesimo “disturbatore” per le foto ricordo. Eppure le accuse dei Radicali sono circostanziate e dello stesso sapore di un malcostume elettorale tutto italiano. Nascondere sotto il tappeto della “pittoresca irruzione” una situazione che dovrebbe quantomeno aprire un dibattito è oscurantismo della libera circolazione delle idee. Alzi la mano chi oggi, dopo aver letto i quotidiani, conosce i reali motivi della protesta. Per tutti gli altri li potete ascoltare qui:

Rispondi