Cavalli (IdV): “Il bonus è elemosina anti abortista”

Milano, 1 giugno 2010

COMUNICATO STAMPA

Cavalli (IdV): “Il bonus è elemosina anti abortista”

Regione Lombardia stacca un assegno di 250 euro per le mamme che non interrompono la gravidanza, intanto la Finanziaria mette a repentaglio i servizi alla famiglia e per l’infanzia

Un assegno mensile di 250 euro per 18 mesi al massimo per non abortire. E’ questa la ricetta della giunta regionale di centro destra per aiutare le famiglie lombarde.

“La giunta regionale – dichiara Giulio Cavalli, consigliere regionale dell’Italia dei Valori – ha annunciato trionfalmente una soluzione placebo che non risolve la questione aborto ma si limita a dirottarla da una dimensione culturale e sociale a quella meramente economica”.

“Non posso non constatare che la patria potestà di questa regione, così elegantemente generosa con i nascituri padani, è una sorta di co.co.pro a 18 mesi, nulla di più”.

“Le neo mamme vanno aiutate con servizi efficienti per la famiglia e per l’infanzia, quegli stessi servizi che la Finanziaria del Governo sta mettendo seriamente a repentaglio”.

Gruppo Italia dei Valori Consiglio regionale della Lombardia

Tel: 02.67486377 Fax: 02.67482052

italia.valori@consiglio.regione.lombardia.it

gvalleris@gmail.com

Rispondi