Cristina Zagaria sulla manifestazione DUEMILADIECI

FRAMMENTI DI DUEMILADIECI

DI CRISTINA ZAGARIA

da http://www.cristinazagaria.com/2010/06/frammenti-da-duemiladieci.html

Se la condanna per Andreotti è una condanna di assoluzione, io sono Maradona. Andreotti è stato condannato per un reato prescritto.
(Giancarlo Caselli)

La mafia esiste da 200 anni, questo vuol dire che non sono solo gangster, ma sono altro. Hanno coperture, collusioni, complicità che sono la vera spina dorsale della mafia, il lato osceno, nel senso di ob-scene, fuori scena.
(Giancarlo Caselli)

Tutte le indagini per fatti anche gravissimi di criminalità che comportino commissione di omicidi, rapine, stupri, traffico di droga, prostituzione si nutrono di intercettazioni. Senza gli elementi di conoscenza che le intercettazioni offrono, indispensabili per la ricostruzione dei fatti accaduti e l’individuazione delle responsabilità, la più parte di questi delinquenti la farebbero franca.
(Giancarlo Caselli)

I mafiosi sono solo pezzi di merda.
(Alfonso Sabella)

Perché è importante essere siciliani? Perché è vero che in Sicilia è nata la mafia, ma in Sicilia è nata e combatte anche l’antimafia.
(Alfonso Sabella)

Pensavo a Falcone e a una sua intervista trasmessa dalla tv…ah no scusate non posso parlare di questa intervista, perché Falcone parlava di indagini in corso e questa intervista con la nuova legge bavaglio non potrebbe andare in onda, perciò io mi attengo. Ma è Falcone? Sì è Falcone, ma se la legge passa va censurato anche lui. Cominciamoci ad abituare, perché sarà molto peggio di così.
(Alfonso Sabella)

Al nord hanno l’abito buono delle organizzazioni economiche. Profumano di partite iva e eleganza, stanno nel riciclaggio in cravatta e nella cocaina del dopo aperitivo di certa borghesia. Ma l’odore è lo stesso; quello peloso della prevaricazione e della bava dell’illegalità.
(Giulio Cavalli)

La Commissione antimafia è inutile, se , come è successo finora, non ha la forza di proporre e fare approvare leggi adeguate a contrastare la criminalità organizzata. Per sconfiggere i clan non abbiamo bisogno di politici che ci scrivono relazioni su che cosa è la mafia, spendendo milioni di euro per le trasferte, soldi che invece servirebbero per pagare gli straordinari a poliziotti e carabinieri. Bisogna creare un sistema giudiziario forte e proporzionato alla pericolosità di queste organizzazioni , e snellire i tempi della giustizia
(Nicola Gratteri)

La ‘ndrangheta è ricca, forse più ricca di Cosa Nostra. Ha un volume di affari che si aggira intorno ai 36 miliardi di euro. È potente, pervasiva, ha ramificazioni internazionali, ma non fa notizia. Ed è qui che bisogna alzare la guardia.
(Antonio Nicaso)

La ‘ndrangheta oggi si è infiltrata a Reggio Emilia, non con un esercito di occupazione, ma con il controllo dell’economia. E la responsabilità è anche dei reggiani, dei committenti, di chi non denuncia, che così danneggia imprenditori onesti e il tessuto economico sano della nostra provincia.
(Enrico Bini)

Grazie a Patrik Fogli e a Duemiladieci, che ieri mi hanno fatto ascoltare questi “folli”: Caselli, Sabella, Gratteri, Nicaso, Cavalli, Bini.
E non ero sola. In piazza Matilde di Canossa a Carpineti, almeno 300 persone, che hanno ascoltato (anche sotto la pioggia), applaudito, discusso, condannato, reagito. Che giornata.

Un commento

  1. Adriana Castelli

    Grazie Giulio per questi frammenti, avevo cercato in tutti i modi di poter essere presente a quella domenica 6 giugno ma da Bergamo, con i mezzi pubblici, era improponibile. Grazie a te e a tutti gli intervenuti di esistere per resistere!

Rispondi