Il voltafaccia del PD spacca la coalizione

Milano, 15 giugno 2010

COMUNICATO STAMPA

Il voltafaccia del PD spacca la coalizione

Durante l’elezione del presidente della Giunta per le Elezioni, il PD ha deliberatamente pugnalato alle spalle il candidato che pur aveva proposto nelle sedute precedenti, per accordarsi con il PdL indicando nell’uomo dell’UdC il presidente più disponibile all’inciucio per la convalida degli eletti. Ricordiamo che la Giunta per le Elezioni dovrà pronunciarsi anche sulla validità del quarto mandato di Formigoni

Mentre la vera opposizione (IdV, Sel e Pensionati) è rimasta compatta, Pd e PdL, per mano, hanno eletto l’unica presidenza di commissione che per legge è riservata alla minoranza.

Il PD dimostra che lo spirito di coalizione gli è utile solo in campagna elettorale. Una volta accomodatosi nell’ufficio di presidenza Penati ha ammorbidito la sua già blanda linea politica.

Il consigliere regionale dell’Italia dei Valori Giulio Cavalli ha rinunciato al posto di segretario della Giunta per le Elezioni, a dimostrazione del fatto che IdV non è interessata alle poltrone.

Da oggi in poi, il Gruppo Italia dei Valori potrà finalmente svolgere il ruolo di vera opposizione, libero da ‘false cortesie’ verso il Partito Democratico che ha deciso di porre termine in Regione Lombardia alla coalizione con IdV.

I consiglieri regionali di IdV Stefano Zamponi, Giulio Cavalli, Gabriele Sola e Francesco Patitucci dichiarano: “Filippo Penati dimostra tutti i suoi limiti; dopo la sconfitta alle Provinciali, alle Regionali, si avvia a gestire, a Milano nel 2011, l’ennesima sconfitta questa volta con Casini e l’UdC ma senza l’Italia dei Valori”.

Gruppo Italia dei Valori Consiglio regionale della Lombardia

Tel: 02.67486377 Fax: 02.67482052

italia.valori@consiglio.regione.lombardia.it

gvalleris@gmail.com

4 Commenti

  1. marco

    certo che il presidente eri tu, mica puoi farla sempre lui la figura del volpone. detto questo, per incarichi di primo piano (vicepresidente e segretario) dove si hanno soldi da gestire e personale a cui dare lavoro si è candidato lui, per la commissione elettorale ha mandato avanti te. da notare che oggi in consiglio avete presentato una mozione per capire quali sono le nomine di competenza della regione (altre poltrone altri stipendi regalati), della serie perde il pelo ma non il vizio.

  2. marco

    il caro Zamponi dopo esser stato trombato da vicepresidente del consiglio, da segretario della presidenza ora perde anche il posto di presidente in commissione elettorale. è ci viene a dire che non è una questione di posti. ahahahahah

    un ex democritiano sempre attaccato alla poltrona.

    1. Giulio Cavalli

      Caro Marco, il candidato presidente ero io. E appena la mossa politica del PD è stata evidente ho rifiutato la "poltrona" di segretario che mi era stata proposta.

  3. Un grande applauso finalmente a quelli del PD meno L non gli si mandano a dire ma gli si dicono in faccia tutte le porcate che combinano continuamente.

    in regione abbiamo una grande scuadra IDV complimenti davvero!!!!!!!!

Rispondi