Della Cooperativa nel nome del sociale: da Oreglio a Cavalli, dalla Valeri a Parassole: tanti gli spettacoli

Parte il 2 ottobre la stagione 2010/2011 del Teatro della Cooperativa che quest’anno compie dieci anni. In questa impor tante occasione, la prossima serie di spettacoli è dedicata al ricordo di Teresa Sarti Strada di “Emergency”. Quindici anni spesi al servizio del prossimo ottenendo importantissi mi risultati per milioni di persone.

Le attività del Teatro della Coopera tiva quest’anno si rivolgono al mon do delle donne per denunciare le violenze perpetrate nel mondo. «Siamo orgogliosi di sostenere il Teatro – ha detto Antonio Calbi, di rettore del Settore Spettacolo del Co mune di Milano – perché contribui sce a rendere la nostra città punto di riferimento per la cultura mantenen do alti i valori etici e morali».

Il cartellone di quest’anno è ricchis simo. Si parte con tre prime naziona li: “Muri – prima e dopo Basaglia” dal 2 al 5 ottobre per passare alle comiche di Flavio Oreglio in “Reci tal” dal 7 al 17 ottobre fino a “I soldi – serata umoristica sulla ricchezza” il 20 ottobre con Franca Valeri. Dal 21 al 24 ottobre un gruppo di comici guidati sempre da Oreglio presenta un recital satirico e poetico, “Un moscone nel whisky andò a cader”, mentre dal 3 al 7 novembre ecco “Chi non la pensa come noi” lo spettacolo satirico di Alberto Pa trucco.“ Donna… jazz… e dintorni!” è sul palco il 9 e 10 novembre recita to da Anita Romano, il giorno se­guente, invece, Patrizia Zappa Mu las racconta Marguerite Yourcenar con “L’evidenza dell’esistere” e “Il dialogo nella palude”.

Un omaggio a Miriam Makeba, in vece, è previsto dal 12 al 14 novem bre: “Mama Africa” è uno spettacolo musicale della Compagnia del Suq. Sul precariato femminile è invece “Mi chiamo Roberta, ho 40 anni e guadagno 250 euro al mese” in scena dal 30 novembre al 5 dicembre ispi rato al libro di Aldo Nove, mentre Livia Grossi recita dal 12 al 16 gen naio “Diventare uomo”, la storia di una donna albanese costretta a cam biare sesso. Dall’8 al 20 febbraio il divertente Diego Parassole interpre ta “I consumisti mangiano i bambi ni”, mentre dal 2 al 6 marzo Alessan dra Faiella recita un testo di Dario Fo e Franca Rame: “Sesso grazie, tanto per gradire”. Dal 5 al 22 aprile

Giulio Cavalli sale sul palco per presentare “L’innocenza di Giulio – Andreotti non è mai stato assolto”, ripercorrendo all’indietro la storia del senatore, invece Milva Mariglia no recita in “Phedra’s love” dal 27 al 30 aprile, un manifesto poetico sulla storia disperata di un amore. Prodot to dalla Fondazione Emergency è “Stupidorisiko”, a teatro dal 9 all’11 maggio sul racconto della geografia di guerra, mentre “Miles gloriosus” racconta della morte dei soldati a causa dell’uranio impoverito e sarà in scena il 16 e 17 maggio.

Questi sono solo alcuni degli spet tacoli in cartellone, oltre ai quali sono previsti anche alcuni eventi speciali. Per ulteriori info su www.teatrodellacooperativa.it.

Rispondi