RICORSO FORMIGONI – Cavalli (IDV): “l’alternanza resta il sale della democrazia”

COMUNICATO STAMPA

RESPINTI I RICORSI DI INELEGGIBILITA’ DI FORMIGONI

Cavalli: “I giudici hanno applicato la legge, ma l’alternanza resta il sale della democrazia”

Pochi minuti fa è arrivata la sentenza dei giudici della prima sezione civile sui ricorsi circa la presunta ineleggibilità di Roberto Formigoni a Governatore lombardo per il quarto mandato consecutivo. I ricorsi sono stati respinti. “Il giudice ha semplicemente applicato la legge” è stato il commento del legale della Regione

“Il fatto – dichiara Giulio Cavalli, consigliere regionale dell’Italia dei Valori – è che esiste un vuoto legislativo creato ad arte per consentire la solidificazione di grumi di potere anche per vent’anni. E’ così che la politica spiana la strada ai ‘sultanati’”.

“I giudici hanno fatto il loro lavoro, non resta che prendere atto della sentenza. In ogni caso – conclude Cavalli – non posso fare a meno di esprimere piena solidarietà a tutti coloro che sono convinti che l’alternanza sia il sale della democrazia e che per difendere questo principio si sono battuti”.


Gruppo Italia dei Valori

Consiglio regionale della Lombardia

6 Commenti

  1. Antonio Adamo

    Ciao Giulio,

    hai per caso letto la sentenza?

    Se non ne hai avuto il tempo ti segnalo il video di Vito Crimi che riassume l'esito: http://www.youtube.com/watch?v=3nuqXSTRRQ0

    Quali prospettive potresti vederci, Giulio (a parte il fatto che Formigoni con l'andazzo delle ultime notizie cade da solo…), specie nella tua nuova veste di consigliere regionale?

    Lasciandoti questa "piccola" riflessione ti auguro buona serata

    1. Giulio Cavalli

      Avevo già visto il video di Vito, chiaro ed efficace nell'esposizione. Quando ho diramato questo comunicato in molti mi chiedevano a cosa mi riferissi parlando di un "vuoto legislativo". Oggi, alla luce della sentenza mi sembra chiaro. Non recepire una legge lascia spazio per muoversi a proprio piacimento. Ma in questo crollo dell'Impero uno dei prossimi birilli potrebbe proprio essere il nostro Celeste.

  2. Antonio Adamo

    Beh Giulio, molti di noi che conosci o meno hanno fiducia in te e sono convinti che non mancheranno le occasioni di lavoro insieme.

    Insieme vuol dire badando essenzialmente agli obiettivi e non alla propaganda, come tu per primo hai sempre riconosciuto e dichiarato.

    C'è un lavoro enorme da compiere e si ha bisogno del tuo lavoro come espressione della volontà dei cittadini ma anche il supporto degli stessi nella diffusione del consenso informato e condiviso.

    Ciao e buon lavoro…

    PS: poi… lo "piazziamo" o no Paul Connett in Regione come ti suggerì Gianmarco e ti sollecitai io stesso recentemente a Rozzano? :o)

    1. Giulio Cavalli

      Hai ragione Antonio,
      ci ho pensato ieri sera e effettivamente avrei potuto non contribuire all'offuscamento (o peggio la banalizzazione) della notizia che, ho visto in giro, tende a dare notizie su un ricorso generico citando il meno possibile il movimento. La prossima volta cercherò di prendermi qualche minuto in più e non inserire pedissequamente il comunicato stampa. Intanto inserisco l'ottimo articolo del Fatto, per compiutezza di informazione. Per Connett: perché non lo inseriamo in un'ipotetica "squadra di governo" per le amministrative di Milano come Assessore al riuso? La butto lì…

  3. Antonio Adamo

    Cortese staff di Giulio Cavalli,

    una menzione di merito nei confronti di Vito Crimi e del MoVimento 5 Stelle (completamente assente dal commento) secondo me era dovuta, avendo gli stessi promosso il ricorso doveroso nei confronti di sua Maestà Formigoni (che godrà del trono sino a che sarà stufo).

    Peccato

    1. Giulio Cavalli

      Caro Antonio, sinceramente mi sembra di essere stato l'unico consigliere regionale a parlarne. Potevo essere più chiaro e ampio? Si, forse si. Ma tieni conto che questo è un comunicato stampa in risposta alla vicenda Movimento Cinque Stelle e ricorso di Crimi. Come evidentemente è apparso sui giornali. Viste le tue osservazioni comunque la prossima volta cercherò di essere più "completo" nell'esposizione della vicenda.

Rispondi