DOTE SCUOLA. L’INTERROGAZIONE DEL GRUPPO ITALIA DEI VALORI Cavalli: “La Giunta si preoccupi di insegnanti precari e senza stipendio”

COMUNICATO STAMPA

DOTE SCUOLA. L’INTERROGAZIONE DEL GRUPPO ITALIA DEI VALORI

Cavalli: “La Giunta si preoccupi di insegnanti precari e senza stipendio”

Durante la seduta odierna del Consiglio regionale, il Gruppo Italia dei Valori ha presentato un’interrogazione con risposta immediata in Aula (question time) per far luce su alcuni aspetti della dote scuola.

Il contributo erogato dalla Regione, infatti, è finalizzato a provvedere al pagamento degli insegnanti presenti nei centri di formazione professionale, i tutors, i coordinatori e le spese dei corsi.

“L’erogazione del contributo – rileva Giulio Cavalli, consigliere regionale dell’Italia dei Valori -, dalla Regione ai centri professionali accreditati avverrebbe a fine anno (di solito a novembre dell’anno successivo ai corsi)”.

“E in attesa di ricevere il contributo cosa dovrebbero fare insegnanti, tutors e coordinatori? Con quali soldi – continua il consigliere regionale di IdV – dovrebbero pagare mutui, bollette e mantenere le proprie famiglie? Senza contare che nella quasi totalità, si tratta di lavoratori precari già sotto scacco da contratti a progetto”.

“L’Assessore all’Istruzione Rossoni ha schivato il problema, concentrandosi su temi di burocrazia politica. A noi queste cose interessano fino a un certo punto, quello che ci sta davvero a cuore è che gli insegnanti vengano retribuiti per il loro lavoro”.

Gruppo Italia dei Valori

Consiglio regionale della Lombardia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *