Cavalli sul sindaco di Milano: noi non corteggiamo l’UDC

COMUNICATO STAMPA

Da qualche tempo è iniziata ufficialmente la caccia al candidato per le Amministrative di Milano della primavera 2011. E i nomi dei papabili o presunti tali hanno iniziato a riempiere le pagine dei giornali; l’ultimo in ordine di tempo è quello dell’architetto Stefano Boeri.

“Noi di Italia dei Valori, alle infatuazioni passeggere e ai facili entusiasmi preferiamo cose più concrete”, dichiara Giulio Cavalli, consigliere regionale dell’Italia dei Valori e coordinatore del partito per la città di Milano . “Siamo in attesa di confrontarci con le altre forze politiche sui nomi ma, soprattutto, sui programmi e sulle squadre di governo della città”.

“Non servono aspiranti sindaci che ci elenchino problemi che i milanesi conoscono fin troppo bene. Quello di cui i cittadini hanno bisogno – prosegue Cavalli – sono progetti concreti e visioni di futuro. Noi come Italia dei Valori insieme ad alcuni laboratori della società civile siamo già al lavoro per decidere le nostre priorità”.

“Ancora una volta – aggiunge il consigliere regionale di IdV – l’UdC è il microscopico partito più corteggiato della politica. Piuttosto che al 2% dell’UdC, noi preferiamo voltare lo sguardo verso il 40% degli elettori che sono, da tempo, in attesa di affidarsi a un soggetto politico credibile”.

Rispondi