Cavalli: Dopo le ombre gettate da Angela Napoli la Lombardia esca dal silenzio e batta un colpo

COMUNICATO STAMPA

SULLE ACCUSE DELLA COMPONENTE DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA

Cavalli: “Dopo le ombre gettate da Angela Napoli la Lombardia esca dal silenzio e batta un colpo”

“Adesso non si può più nascondere la testa sotto la sabbia. Non si può più tacere. Angela Napoli, componente della Commissione antimafia, nel corso di un’intervista odierna, ha dichiarato che: “le liste lombarde del Pdl alle ultime elezioni non erano pulite. Stiamo valutando il tutto con la commissione antimafia”. Quindi non siamo più di fronte solo a voci o illazioni ma ad un atto politico vero e proprio, espresso da un autorevole membro dell’organismo politico principale di lotta alle mafie”.

“Se la Commissione anti mafia ha dei sospetti, indaghi fino in fondo. Quelle della Napoli sono accuse pesantissime. D’altra parte – dichiara Giulio Cavalli, consigliere regionale dell’Italia dei Valori -, da tempo, ripeto che la mafia al Nord esiste e non è un fenomeno isolato ma un sistema endogamico, radicato sul territorio. La mafia senza politica non può esistere, la politica senza mafia sì”.

“Su una cosa la componente della Commissione antimafia ha ragione: la Moratti e Formigoni farebbero bene a dare messaggi chiarissimi. Lo facciano – continua il consigliere regionale di IdV – e al più presto, per far luce su una vicenda che non può avere ombre”.

“A questo punto – conclude Cavalli – facciamo in modo che il prossimo consiglio regionale aperto sulla questione delle mafie non sia un salotto per parlare di massimi sistemi ma l’occasione per elencare ed esaminare fatti e, soprattutto, fare nomi e cognomi”.

Gruppo Italia dei Valori

Consiglio regionale della Lombardia

Rispondi