Firme false Formigoni/Cavalli: eliminare il listino e commissione d’inchiesta

(ANSA) – MILANO, 1 MAR – L’Italia dei Valori in Regione Lombardia e’ pronta a depositare una mozione per sollecitare il Consiglio regionale a pronunciarsi sull’abolizione del listino bloccato del presidente.
E’ quanto ha annunciato il consigliere Idv, Giulio Cavalli, a margine del sit-in di protesta organizzato dai Radicali per chiedere le dimissioni del governatore Roberto Formigoni ”responsabile della truffa elettorale delle firme false” hanno scandito in coro i manifestanti davanti al grattacielo Pirelli. ”Abbiamo preparato una mozione per chiedere l’eliminazione del listino bloccato e quindi una nuova legge elettorale – ha spiegato Cavalli – e abbiamo intenzione di presentare un ordine del giorno affinche’ la vicenda delle firme false a sostegno del listino del presidente alle ultime regionali venga politicamente affrontata dall’assemblea lombarda”. ”Il fatto che Formigoni, in un’intervista tv, – ha aggiunto Cavalli – abbia preso le distanze dal listino e’ un chiaro segnale del fatto che si sente in imbarazzo”. Durante il presidio, l’Italia dei Valori ha distribuito alcuni normografi e ha annunciato che uno sara’ fatto recapitare al governatore: ”Considerato che molte firme a sostegno della sua lista risultano scritte con la stessa grafia, abbiamo pensato che il normografo potra’ agevolare l’opera nella
prossima occasione”. Al sit-in fuori dal Pirellone, a cui ha partecipato anche il consigliere Pd, Giuseppe Civati, i manifestanti hanno esposto bandiere dei Radicali e striscioni contro ”il caso Firmigoni’ e hanno cantato all’insegna dello slogan: ”Formigoni, Formigoni, noi vogliamo le dimissioni”. (ANSA).

Rispondi