CARTA EST NORD: A Chioggia “Pensieri e parole contro la mafia”

“Pensieri e parole contro la mafia” nasce da un’esigenza. Nasce dalla forte necessità di un gruppo di persone di mettere in rete conoscenze, perplessità, bisogni e di provare a darsi alcune risposte. Nasce dalla volontà di porre l’accento su una tematica importante, quella della legalità, della quale si parla fin troppo, ma mai in modo appropriato. E’ per questo motivo che alcune associazioni hanno deciso di intraprendere questa avventura, camminando insieme nella costruzione di un progetto comune.

Nasce così, questa sorta di mini rassegna, da un incontro tra tre associazioni che paiono distanti ma che in realtà hanno numerosi punti di contatto: Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Slow Food, e Il mappamondo (associazione di commercio equo e solidale).

Alla rassegna aderiscono inoltre altre associazioni come “Teatro e musica”, “Carità clodiense”, “Le acque di Siloe” e “Il sestante”.

In cosa consiste? Trattasi di due spettacoli teatrali e un incontro pubblico al quale presenzieranno Don Ciotti (per inaugurare ufficialmente il presidio di Libera e per festeggiare i quindici anni de “Il mappamondo”), un rappresentante del commercio equo e solidale (Giuseppe Dal fiume) e il presidente di Slow food (Roberto Burdese).

Il primo spettacolo dal titolo “Nomi, cognomi e infami” si terrà il giorno 26 marzo presso il teatro Don Bosco alle ore 21.00, a Chioggia. L’autore-autore è Giulio Cavalli (vedi foto). Lo spettacolo è il racconto di storie di mafia note e meno note; dalla strage di via D’Amelio, alle parole di Pippo Fava, passando per l’assassinio di Don Beppe Diana e il coraggio del giovane Peppino Impastato, fino a parlare di mafia al nord, che l’autore denunciò a partire da molti anni fa.

Il secondo spettacolo è di Tiziana Di Masi e si intitola “Mafie in pentola”. Attraverso i prodotti di “Liberaterra”, utilizzati come metafora di vita, l’autrice-attrice parlerà di lotta alla mafia, di coraggio, di voglia di riscatto e soprattutto di possibilità di cambiamento reale. Anche questo spettacolo si terrà presso il teatro Don Bosco di Chioggia, alle ore 21.00, il 9 aprile.

Il terzo incontro dal titolo “Buono, pulito e giusto” si terrà a maggio, in data ancora da definire.

Il tutto è realizzato con il contributo della regione Veneto, grazie ad una legge regionale legata alle realtà di commercio equo e solidale (nello spettacolo di Tiziana Di Masi si parla di prodotti di “Liberaterra”, venduti anche nelle botteghe, oltre che nei punti vendita Coop) e il contributo di Coop adriatica.

Per info: qui

http://www.estnord.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1370:a-chioggia-qpensieri-e-parole-contro-la-mafiaq&catid=42:nordest-mafie-e-dintorni&Itemid=42

 

Rispondi