Epidemiologico Mantova/Cavalli (IDV): “La Lombardia chiude gli occhi sui controlli”

Epidemiologico Mantova/Cavalli (IDV): “La Lombardia chiude gli occhi sui controlli”

“Appena insediato il direttore generale dell’Asl di Mantova Mauro Borelli ha emanato un provvedimento per smantellare l’unica struttura che vigila il Petrolchimico di Mantova” esorta il consigliere regionale Giulio Cavalli. Il caso è scoppiato in seguito alla decisione di Mauro Borelli di allargare all’Asl di Cremona l’indagine sui tumori annullando di fatto il lavoro svolto dall’Osservatorio epidemiologico guidato egregiamente dal suo responsabile, il dott. Paolo Ricci.

“L’obiettivo del direttore generale dell’Asl di Mantova, in quota Lega Nord, pare sia quello di incontrare i favori del manager Asl di Cremona vicino alla sua “verde” area politica – aggiunge Cavalli – questo atteggiamento oltre ad esprimere l’anima industrialista dei protagonisti della vicenda e la loro noncuranza nei confronti dell’ambiente e della salute, evidenzia come, sempre troppo spesso, gli amministratori si occupino degli interessi dei loro amici e non di quelli dei cittadini”.

“Visto il pericolo  e le conseguenze che questo provvedimento implica per la salute dei mantovani che respirano i contaminanti prodotti dal Petrolchimico chiederò maggiore chiarezza all’assessore regionale della giunta lombarda – conclude Cavalli – condivido le preoccupazioni delle associazioni ambientaliste e della raccolta firme promossa da Gaspare Gasparini, fondamentale per creare un fronte comune e per dar voce ai cittadini che subiscono direttamente gli effetti delle sostanze nocive disperse nell’ambiente. Effetti che alla Lega e alla Giunta Lombarda, evidentemente, non interessa monitorare.”

 

Rispondi