Perdere soprattutto la faccia

Dal punto di vista politico, quello che conta è il primo turno», esultò Letizia Moratti dopo la vittoria della destra alle ultime provinciali. «È una legge iniqua, va abolito il secondo turno», ribadì Mariastella Gelmini. «È giunto il momento di mettere da parte i ballottaggi: l’ho già detto a Berlusconi ed è d’accordo», sentenziò Ignazio La Russa. Se è così davvero, quella di ieri è stata per il Cavaliere una débâcle. La Moratti può recuperare nel secondo tempo, certo. Ma ormai certe parole sono state strillate, certe scommesse avventurose sono state giocate, certe forzature apocalittiche sono state fatte. Le parole, diceva Moretti, sono importanti. E prima o poi tornano indietro. Ce lo ricorda Gian Antonio Stella qui.

Un commento

  1. Simona_REArte

    Si in effetti queste affermazioni dette da loro hanno di un qualcosa di veramente inquietante(*) se avrebbero vinto al primo turno e comico a veder i risultati di stanotte che li ha snerdati all'istante.

    (*) inquientante perchè son frasi che pongono nell'inconscio collettivo basi fondamenta in pericolose dittatture partendo da Milano. Per fortuna che Milano non è stupida ;))

Rispondi