I dolori del giovane Borghezio

Il Borghezio malmenato in Svizzera mentre cerca di ficcare il naso in una riunione di banchieri è la versione caricaturale ma fedele di un nuovo tipo di cittadino che sta crescendo a dismisura in tutta Europa. L’equivalente del «piccolo borghese imbestialito» (così lo definì Gramsci) che nel secolo scorso fornì la base di consenso ai fascismi nascenti. Ne parla Gramellini qui.

3 Risposte a “I dolori del giovane Borghezio”

  1. Una perplessità… si può definire come fa Gramellini il gruppo Bilderberg una "Riunione di banchieri" ? lo trovo riduttivo e anche se Sputt****e Borghezio è sempre facile, comodo e piacevole (uno che disinfetta col cif delle prostitute non può che essere un imbecille) ma in questo caso credo si faccia un torto all'informazione andando a distogliere l'attenzione da quella che è una delle associazioni più influenti del mondo, tanto da vantare alle sue riunioni i ministri dell'economia di mezzo mondo oltre a banchieri e capi di stato… riduttivo…

    1. Giulio Cavalli dice: Rispondi

      Ho riletto e concordo con te. Il senso rimane.

      1. Certo, senza dubbio!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.