COSTI DELLA POLITICA. CAVALLI: “OGGI SOLO UN PRIMO PASSO DEL CONSIGLIO REGIONALE CONTRO LE DISEGUAGLIANZE

Milano, 28 giugno 2011 –   “E’ solo un primo passo, non è che l’inizio”. Così Giulio Cavalli, consigliere regionale, commenta l’approvazione all’unanimità, da parte del Consiglio regionale lombardo, della mozione presentata per ridurre i compensi dei consiglieri regionali ed eliminare completamente il vitalizio spettante ad ogni consigliere e l’indennità di fine mandato (poi emendata, in fase di discussione, con l’impegno ad elaborare, entro la fine dell’anno, un progetto di legge per rivedere e ridurre compensi, indennità di fine mandato e vitalizi).

“Oggi il consiglio regionale, con le spalle al muro, non ha potuto bollare come populista e demagogico il tema dei costi della politica – continua Cavalli -, ma ha dovuto ammettere la profonda diseguaglianza che sta dietro l’attuale sistema dei vitalizi e delle indennità di fine mandato dei consiglieri regionali”.

“La nostra mozione è servita per trasformare l’argomento da rivendicazione di piazza a tema politico, con un impegno concreto sul tavolo. Da parte nostra – conclude Cavalli – vigileremo e pungoleremo affinché si arrivi, il prima possibile, a portare in Aula un progetto di legge per livellare verso il basso i costi, consapevoli che è il momento giusto perché anche la gente al di fuori del Consiglio regionale continui a mobilitarsi per tenere alta l’attenzione”.

4 Commenti

  1. liberovito

    Proporsi consigliere non è una scelta di lavoro ma un alto senso di altruismo .Stipendio e benefici pari allo stipendio medio dei lavoratori ,altrimenti a casa!

  2. Rocco

    VERGOGNA A PER I CONSIGLIERI IDV che NON hanno firmato questa MOZIONE (anche se poi la hanno approvata forse per evitare figuracce), e vergogna anche ai consiglieri regionali degli altri partiti che non ne hanno mai presentato uno prima.

    UN ARLECCHINO, UN ATTORE, UN UOMO COMUNE DOVEVA PENSARCI?
    POLITICI CLASSE DI PICCOLI IMBORGHESITI DAI SOLDI DEI CITTADINI, VERGOGNATEVI avete "approvato ed emendato" una cosa che neanche doveva esistere…

    BRAVO CAVALLI CONTINUA COSI SEI UNO DI NOI IN MANIERA APARTITICA L'etica NON HA BANDIERA POLITICA GRAZIE ANCORA

  3. siatemaggioranza

    Grazie Giulio!
    Spero che assieme a Chiara riuscirete a cambiare l'andamento della regione a colpi di buon senso e mettendoli sempre più spesso con le spalle al muro :)

Rispondi