Il cambiamento preconfezionato: Leoluca Orlando sindaco di Palermo

Sarà che la Storia se non si impara si è condannati a riviverla, sarà che tutti parlano di cambiamento e vogliono farci l’ultimo giro possibilmente senza cambiare ma la notizia di Leoluca Orlando che si propone sindaco di Palermo è la sostituzione della politica del cambiamento con la politica cangiante. Che non sono proprio la stessa cosa. E tra il PD che appoggia la giunta Lombardo in Sicilia, Genchi che ne è consulente e un’orda di indagati tra gli eletti, rischierebbe anche di sembrare una buona notizia. Cambiare significa farsi da parte. Almeno a 64 anni dopo avere già dato e già preso. Per favore.

Un commento

  1. gina

    Ma non si è candidata Sonia Alfano a Palermo? Sonia Alfano non è dell'Idv come Orlando? Non ho niente contro Orlando,ma perchè non capisce,lui come tutti i veterani della politica,che ormai non hanno più nulla da dare e ci siamo stancati di loro?

Rispondi