Tonino antiPuglia

Antonio parla di manovra finanziaria e trova il tempo di parlare (con l’aria come se c’entrasse qualcosa) di una manifestazione degli ulivi della Puglia al Parlamento Europeo. Parlando nemmeno di fatti ma di continui se dovesse. Questo antivendolismo travestito da metaforico antipuglismo sta diventando una simpatica consuetudine, gli consiglio al più presto di decidere chi sono gli amici e chi sono i nemici. Per una questione di igiene intellettuale. E a Luigi di non starci troppo a questo giochetto da discount del consenso.

(Antipatico anche confondere l’open source con un fantomatico “pagare per accedere alla rete”. Si vede che non c’è più Casaleggio)

Rispondi