Giornata Antimafia a Montescaglioso: i video


Il Teatro Civile per raccontare storie di mafia, per denunciarne la presenza in Lombardia, gli intrecci con la politica, l’ economia, il teatro civile per dare voce a quanti la combattono ogni giorno, alle 670 persone che vivono sotto scorta, a chi lotta contro un cancro che si può sconfiggere anche con la parola.
Tratto dal libro ‘’Nomi,Cognomi e Infami’’, sabato 30 luglio nell’abbazia di San Michele Arcangelo di Montescaglioso, è andato in scena lo spettacolo teatrale di Giulio Cavalli, un viaggio che attraversa tutta l’Italia per raccontare storie di mafia passando per le vite di giudici come Bruno Caccia, preti come Don Diana e giornalisti come Peppino Impastato.La ‘’Giornata Antimafia’’ è stata organizzata dall’Associazione Antiracket Falcone-Borsellino di Montescaglioso in collaborazione con la Regione Basilicata e il Comune di Montescaglioso.

Il presidente dell’associazione Antiracket, Paolo Gallipoli, alla presenza delle autorità civili, religiose, militari e di un attento pubblico ha presentato la manifestazione che rientra nell’ambito del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Le iniziative dell’associazione Antiracket di Montescaglioso, ha detto il presidente, hanno il fine di seminare il germe della legalità, della giustizia, della libertà e della consapevolezza. Il presidente ha ricordato uomini come Falcone, Borsellino,Caselli ma anche Rosario Crocetta sindaco di Gela oggi europarlamentare ed ospite dell’associazione Antiracket due anni fa.

Il giornalista Pino Gallo, direttore della testata online Suditaliavideo, ha presentato l’attore, scrittore e politico Giulio Cavalli e il suo percorso artistico, nonché il suo impegno contro le mafie. Nella presentazione, il giornalista Pino Gallo, ha fatto alcuni riferimenti a situazioni di criminalità che hanno interessato e interessano direttamente la Basilicata.
Maria Andriulli, della redazione di Suditaliavideo ha presentato il direttore e giornalista della televisione Telejato di Partinico: Pino Maniaci. Il giornalista, più volte è stato ospite dell’associazione Antiracket, nonché protagonista del calendario dell’associazione. Un giornalista libero che ogni giorno denuncia apertamente i mafiosi e i loro affari mettendo a rischio la propria vita e quella della propria famiglia.

Al termine della rappresentazione teatrale, i protagonisti della serata, l’attore Giulio Cavalli e il giornalista Pino Maniaci, hanno risposto ad alcune domande del giornalista Pino Gallo e di Maria Andriulli. Un finale animato in cui sono emersi i misteri della Basilicata, dal delitto di Elisa Claps, a quello di Di Mare, alla questione delle navi affondate nello Jonio.

Una momento culturale per la nostra comunità, ma soprattutto una occasione per riflettere su un tema, quello della legalità con il quale ogni giorno, in ogni situazione, in ogni ambito, siamo chiamati a confrontarci.

Montescaglioso, 4 agosto 2011 Testo- Maria Andriulli

Nell’ambito della ”Giornata Antimafia” organizzata dall’Associazione Antiracket Falcone – Borsellino, tenutasi nell’ Abbazia Benedettina di Montescaglioso, il 30 luglio scorso, Maria Andriulli della redazione giornalistica di SUDITALIAVIDEO ha intervistato l’attore-scrittore Giulio Cavalli

 

Rispondi