AGORAVOX: Consiglio regionale lombardo è latitante, Cavalli e Cremonesi lo autoindicono

Il Consiglio regionale della Lombardia è assente da 50 giorni dalle aule assembleari del Pirellone, e due consiglieri del SEL, Giulio Cavalli e Chiara Cremonesi decidono di autoindire un’assemblea, a fronte della manovra fiscale appena approvata e alle inevitabili conseguenze che avrà anche sui cittadini lombardi.

Sul blog dell’autore teatrale Giulio Cavalli, in quanto membro del Consiglio regionale lombardo ha lanciato un appello insieme alla consigliera Chiara Cremonesi.

Registrata la latitanza di almeno 50 giorni del Consiglio regionale, i due consiglieri regionali Sinistra Ecologia Libertà hanno indetto un’autoconvocazione per il giorno 13. Rivolgendosi ai consiglieri di tutti i partiti, fanno riferimento al ruolo che ricoprono e alla responsabilità civile verso la cittadinanza. Lo sconcerto nasce dalla recente approvazione della manovra finanziaria, che “inciderà pesantemente sulla vita materiale anche dei cittadini lombardi”. Sarebbe necessario studiare la manovra per valutarne “gli scenari futuri, per delineare controproposte efficaci”.

Il comunicato continua con toni decisi e duri contro l’ “inerzia imposta da vertici che imbavagliano l’Aula per avere campo libero di costruirsi all’esterno un’immagine di lotta e di governo”.

Cavalli e Cremonesi chiamano in causa Formigoni e Boni, i quali sarebbero i primi colpevoli dellemancate convocazioni dell’Assemblea, scrivendo che non è più accettabile che “il Consiglio regionale continui a non riunirsi, delegando il dibattito politico alle esternazioni di Formigoni e Boni sulle agenzie di stampa”.

Allo sguardo attento di Giulio Cavalli non è sfuggita però la causa di questa misteriosa assenza dai banchi regionali. Linkando un articolo della Repubblica, rivela dove si trovano i vari assessori regionali… non nei pressi del Pirellone. Monica Rizzi al giro di Padania, Domenico Zambetti a organizzare la demolizione di due torri al quartiere delle Rose a Pieve Emanuele, Massimo Zanello a Venezia per il 68° festival del Cinema.

La prima convocazione dopo la pausa estiva? Non prima della prossima settimana, come si legge sul sito del Consiglio regionale.

Rispondi