Milano regalati una via Berlinguer

Dopo 27 anni è giunto il momento che Milano riconosca ad Enrico Berlinguer quell’onestà e quel rigore morale che gli sono sempre stati riconosciuti, anche dagli avversari, e soprattutto il merito di aver messo in guardia da quel modello socio-culturale oggi in crisi che ha devastato Milano e l’Italia, ponendo la cosiddetta Questione Morale, che rimane ancora oggi uno dei problemi centrali della vita politica italiana. Ammetto che pensavo che una petizione del genere (in questo momento) per opportunismo o opportunità l’avrebbero firmata tutti. Ancora una volta li avevo sopravvalutati. Fatelo voi, se abitate a Milano.

Un commento

  1. Claudia Nebuloni

    Non abito a Milano,ma c'ero mentre c'era lui con il suo rigore morale che oggi difficilmente trovo nella nostra politica, destra o sinistra che sia. E c'ero al suo funerale, con quel milione di persone che come me lo hanno amato e sperato che qualcuno seguisse le sue tracce, per altro molto chiare e definite. Oggi sono lontana dalla politica, i miei 18 anni hanno purtroppo dovuto lasciare lo spazio al lavoro, alla famiglia, alle figlie, alla gestione del quotidiano, e non voglio trovare scuse, so che potrei fare ancora, ma non riesco piu' a trovare la stessa forza, la stessa spinta che solo pensare a lui avevo 30 anni fa. Firmiamo tutti per una strada con il nome di Enrico, glielo dobbiamo, glielo dovremo sempre.

Rispondi