Convegno sanità: discutiamo di cronicità

AFFRONTARE LA CRONICITÀ:

LA REGIONE AVVIA I CREG, MA IL RISCHIO È LA PRIVATIZZAZIONE DELLA MEDICINA DI BASE

Domani il convegno di Sel: riflessioni e confronti con medici, sindacati e malati sul futuro assetto delle cure primarie in Lombardia

Mentre Formigoni e Boscagli annunciano a breve una revisione del sistema di welfare che di fatto, introducendo fondi assistenziali integrativi, porta a conclusione il progetto di smantellamento del servizio pubblico in ambito socio-sanitario, sta già cambiando profondamente anche la risposta di Regione Lombardia alla cronicità.

Con l’aumento della sopravvivenza e l’invecchiamento della popolazione, le patologie croniche rappresentano la sfida principale di qualsiasi modello di sanità.

Dopo aver puntato sulle Rsa, che ora sono in crisi economica perché inadeguate ad assolvere compiti sempre più sanitari, e sull’assistenza tramite voucher, incapace di garantire equità di accesso ai servizi, ora la Giuntaha deciso di attivare  un nuovo strumento denominato Creg (Cronic related group).

In sostanza, medici o gruppi di medici accreditati – definiti provider – dovranno garantire, senza soluzione di continuità e cali di cure, tutti i servizi extraospedalieri necessari per una buona gestione clinica delle malattie croniche.

Inutile dire che tutto ciò pone numerosi dubbi. A partire dal rapporto con la medicina di base, con il rischio di uno sdoppiamento le cui conseguenze saranno a carico del malato. Il timore è che si arrivi in definitiva a una privatizzazione del servizio medico sul territorio attraverso l’istituzione di cooperative e che per garantirsi la pienezza delle cure in questo percorso sarà necessario ricorrere a un sistema assicurativo.

Considerata l’importanza e la delicatezza del tema, che inciderà considerevolmente sulla vita dei cittadini, il Gruppo consiliare di Sinistra Ecologia Libertà in Regione ha organizzato il convegno Affrontare la cronicità: riflessioni e confronti sul futuro assetto delle cure primarie in Lombardia. L’introduzione sarà affidata alla capogruppo Chiara Cremonesi. Dopodiché interverranno Sonia Ribera, della Segreteria regionale Fp Cgil Medici, Gabriella Levato, medico della Fimmg, Elena Lattuada, Cgil Lombardia, Claudio Dossi, responsabile della negoziazione sociale e sanitaria Spi Lombardia, Maria Luisa Mottes, presidente dell’Associazione diabetici regionale, Emilio Lunghi dell’Auser, Giuseppe Salvato, dirigente settore anziani del Comune di Milano. A tirare le conclusioni del ragionamento sarà il conigliere di Sel Giulio Cavalli, componente della Commissione Sanità e assistenza.

L’appuntamento è per domani, venerdì 16 dicembre, alle 14 presso la Sala Gonfalone del Palazzo Pirelli, a Milano in via Fabio Filzi 22.

Milano, 15 dicembre 2011

Rispondi