“Ma vero c’è il mondo?”, non ci credo che c’è il mondo, sono farfanterie

Pastore: Io faccio il pastore, questo ci posso dire.
Giuseppe Romolo Morelli: Perfetto, parla da’ pastorizia.
Pastore: La cosa bella di essere pastore è che con le stelle ci ragiona. I paesani non li talíano mai alle stelle, invece il pastore, in campagna, di notte, è diverso. Io dalle volte guardo le stelle e parlo: “Ma vero c’è il mondo?”, non ci credo che c’è il mondo, sono farfanterie. Lo penso pure quando talío un coniglio ammazzato. L’occhio pare sempre vivo e mi talía, come quando si talía un quadro. Io una volta l’ho visto un quadro, e pure che mi muovevo di una parte e dall’altra talíava sempre a me.

(L’uomo delle stelle, 1995)

Rispondi