Il funerale ‘food’ del Teatro Smeraldo a Milano

Dunque a Milano riapre piazza XXV aprile e festeggiano tutti. Al posto del Teatro Smeraldo nascerà un supermercato. L’assessore D’Alfonso dice che grazie al supermercato che prenderà il posto del teatro, “diventerà un luogo aggregativo del mondo del food“. E festeggia. Ecco io, che un po’ me ne frego delle ‘cortesie di partito’ su frasi del genere mi chiedo proprio cosa ci sia da festeggiare. Sul serio.

(i hate milano, l’appuntito blog di vicende milanesi mi chiede di citare la fonte della notizia, arrivatami via mail copiaincollata da un “gola profonda”, l’aggiungiamo subito ora che ne scopriamo i padri originari: è qui)

*aggiornamento: D’Alfonso risponde nei commenti spiegando l’iter e ridimensionando il termine ‘festeggiamento’.

*aggiornamento/2: mi scrivono i lavoratori ”Il Teatro Smeraldo chiude e circa 25 persone sono rimaste senza lavoro. Ci aspettavamo che il Comune ci desse un’altra area ma finora non si e’ saputo nulla. Per questo abbiamo deciso di listare gli schermi a lutto”.

*aggiornamento/3: riporto la dichiarazione di Pisapia: “Siamo impegnati a trovare una soluzione ma non dipende solo da noi”.Pisapia ha rivolto un saluto ai manifestanti durante la cerimonia e poi personalmente davanti al teatro. “Ho voluto salutarli pubblicamente e personalmente” ha poi spiegato Pisapia: “E’ una sconfitta della città che però non dipende da noi, dipende da un passato che non e’ riuscito a restituire la piazza ai milanesi Noi siamo impegnati a trovare una soluzione, chiaramente non dipende solo da noi”.

35 Commenti

  1. antonietta

    Ho scoperto che a Milano arriverà il musical La febbre del sabato sera… basta guardare il sito del teatro per vedere una specie di trailer dello spettacolo e sembra fichissimo, tale e quale al film :)
    http://www.teatronazionale.it/

    C'è qualcuno che ama questo show e pensa di andarci? io cerco un gruppetto a cui aggregarmi, ho già preso il biglietto online, proprio sul sito stesso!

  2. Marco Fumagalli

    Suona un po’ beffardo pensare che piazza XXV aprile è stata consegnata finalmente ai milanesi, riqualificata ed abbellita da quattro spazi pieni di alberelli . Senza lo Smeraldo e con un supermarket del cibo di qualità. Con un qualche box non ancora venduto.

    David Bowie , Nureyev , Vecchioni , Mina ,Celentano,Charles,Davis, Vecchioni ,Piazzolla , De Andrè, Fo ed altri ancora, hanno calcato quel palco. Troppi per ricordarli tutti. C’è stato anche il nostro sindaco Pisapia che incontrò i milanesi in una serata indimenticabile il 19.5.11 durante il ballottaggio.

    Quel luogo di spettacolo e di cultura non ci sarà più. Cambiata la destinazione d’uso . Ci sarà un supermercato di qualità. Che sarà il centro di un distretto del cibo, di un ‘food district ‘ come aveva già auspicato in intervista , a febbraio ,ad Affari Italiani l’Assessore al commercio , Attività produttive , Turismo , Marketing territoriale Franco D’Alfonso.

    Su Arcipelago Milano, settimanale di politica e cultura, in una rubrica denominata Carneade si scherza sulla chiusura del teatro e si scrive che si passerà dallo spettacolo dei Fichi d’india ( che erano in cartellone qualche settimana fa) alle conserve di fichi. Per il simpatico e pungente commentatore della rivista, la città ci guadagnerà .

    Non so se la città ne avrà beneficio, non so nemmeno se il food district favorirà lo sviluppo commerciale e turistico della zona .

    so soltanto che lo Smeraldo, dopo tanti anni non ci sarà più. Un ultima considerazione: l'assessore sostiene che il supermercato favorirà il recupero della zona degradata.Credo il quartiere avesse beneficiato della presenza dello Smeraldo un pò di anni fa ed il degrado e l'abbandono di questi ultimi anni siano frutto di un cantiere infinito. Lo Smeraldo è stato un teatro popolare, campato senza alcun finanziamento pubblico.

    E sul serio non ha fatto una bella fine.

    PS (Andrò all'Arcimboldi e sarà smart. Spero che benefici di soldi pubblici cosi mi resiste alla crisi , soprattutto i pomeriggi musicali cosi ben frequentati. )

Rispondi