Vai al contenuto

Gli ignoranti furbi e i fessi intelligenti

No, parlo dell’ignoranza equivalente al niente, quella arrogante e presuntuosa. Quella di chi sa di non sapere e agisce come se non sapesse di non sapere. Lo stato di ignoranza cui faccio riferimento è dunque dell’uomo che sa di non sapere eppure si comporta come un depositario assoluto della conoscenza. Questo ultimo genere di uomo è il peggiore e rappresenta l’ignoranza equivalente al niente. Molti disastri sono generati dall’azione di questi uomini, maschi o femmine che siano. Questo tipo di uomo manca di coscienza e di verità, per dirla con i socratici. Ma non manca di intelligenza. Chi accetta incarichi che richiedono esperienza e conoscenza di una materia sapendo di non avere né esperienza né conoscenza, è un ignorante equivalente al niente il quale manca di coscienza e di verità.

Leggevo questa mattina l’editoriale di Michele Finizio e ripensavo a quello che scrivevo di Prezzolini. Eccola la rottamazione urgente: l’etica come priorità. L’etica e l’onestà.

3 commenti su “Gli ignoranti furbi e i fessi intelligenti”

  1. D'accordo! Quanti ignoranti furbi e fessi intelligenti per la mia strada e sempre ai posti superiori……. Come definivano con i miei colleghi in gergo calabrese la nostra capoufficio incompetente? "BABBA VIZZARRA" ……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.