Due parole

Due parole a Fano, su Andreotti, mafie e questo Paese che potrebbe decidere di ripartire dalla bellezza.

2 Commenti

  1. Ettore

    Grazie Giulio di esserti ricordato di quella bella serata a Fano, dedicata a Dante, alla bellezza e alle mafie. Non penso che questo paese voglia ripartire dalla bellezza, per ripartire e ricostruirsi, eppure la bellezza del paesaggio, dei monumenti, dei borghi, del mare e dei fiumi ( si, anche i fiumi, la navigazione sul Po di Paolo Rumiz ce ne ha dato prova, se ce fisse bisogno) sono ricchezze che abbiamo già e andrebbero solo mantenute… Mafie del cemento dei rifiuti ecc. avrebbero sempre meno spazio, e le parole di Peppino Impastato che proiettai all'inizio della serata…

    1. giordana

      ho ascoltato con molto interesse il tuo intervento e condivido tutti i passaggi fatti sulle nostre responsabiltà giornaliere all'interno della famiglia, del lavoro e della società..è certamento molto difficile recuperare tutti i disastri fatti ma davvero dobbiamo ridiventare professionali. Grazie Giulio

Rispondi