Buon anno secondo Einstein

Einstein2“Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.

La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crsi porta progressi.

La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notteoscura.

E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.

chi supera la crisi supera sè stesso senza essere “superato”

Chi attribuisce lla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e da più valore ai probelimi che alle soluzioni.

La vera crisi, è la crisi dell’incompetenza.

L’inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie d’uscita.

Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.

Senza crisi non c’è il merito.

E’ nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze.

Parlare di crisi significa incrementarla, e tace nella crisi è esaltare il conformismo.

Invece, lavoriamo duro.

Finiamola uno volta per tutte con l’unica crisi pericolosa. che è la tragedia di non voler lottare per superarla.”

(Albert Einstein)

2 Commenti

  1. spero che il 2013 ci porti fuori dalla crisi sopratutto x gli esodati precari e chi ha perso il lavoro x una suola migliore e una societa migliore dove ogni individuo sia riconosc iuto come uomo o donna non come numero auguri a tutti

  2. mario lupi

    spero che il 2013 ci porti fuori dalla crisi sopratutto x gli esodati precari e chi ha perso il lavoro x una suola migliore e una societa migliore dove ogni individuo sia riconosc iuto come uomo o donna non come numero auguri a tutti

Rispondi