I grazie convenienti

Avvertenza: è un post politico.

Mi dicono che si dovrebbero ringraziare solo i nomi che convengono. Omioddio. Che stortura.

In questo mese ho sentito:

Pina Picierno che si è attivata in Prefettura e al Ministero.

Lele Fiano che mi ha chiamato rubando tempo anche alla sua vacanza per la situazione.

Pippo Civati, come sempre, ma Pippo prima di tutto è un amico.

Gian Antonio Girelli, Presidente della Commissione Antimafia (?!) del Consiglio Regionale della Lombardia.

Oltre (ovviamente) agli amici di sempre come Sonia Alfano, Luigi De Magistris.

L’associazione TILT ha rilanciato in rete l’allarme.

Gianmarco Corbetta del M5S (è tra i commenti).

Poi molti altri, ovvio, che sicuramente dimentico. Ma che sono stati chiamati piuttosto che chiamare (oddio come sono puntiglioso).

Ah: forse siamo vicini alla soluzione finale grazie al pressing di Ivan Scalfarotto.

Ora rileggete con calma i nomi di chi mi ha dato una mano e ponetevi un quesito, politico.

(Dimenticavo: Fare Fermare il Declino, gli amici di Fiumicino,  si stanno dannando. Il quesito s’ingrossa.)

14 Commenti

  1. Alessandro Marocchini

    Giulio non serviva ma ti ringraziamo.
    Vogliamo solo che non ti tolgano la scorta e che lo stato ascolti Bonaventura perchè la cosa più schifosa (e che fa sopravvivere la mafia) è il suo rapporto con la politica.
    Noi siamo con te e continueremo a twittare e scrivere finchè
    1) non ti rinnoveranno la scorta
    2) Un magistrato non ascolterà seriamente Bonaventura

    Tu resisti, noi (e altre personalità) continueremo a tenere alta l’attenzione e la voce.
    Perchè solo urlando ogni giorno questa cosa la voce non si spegnerà.
    Tieni duro, ci stiamo muovendo anche a livello nazionale, speriamo presto di avere un risultato concreto.

    Ti siamo vicini, non sei solo.
    Penso di poter parlare a nome delle migliaia di aderenti di Fare per fermare il declino

  2. Alessandro Marocchini

    Perdonami Giulio,
    forse non te ne sarei accorto.
    Volevamo dirti che anche noi di Fare per fermare il declino, nel nostro piccolo, ci stiamo muovendo per dare visibilità alla tua vicenda e sollevare discussione su immobilismo stato nei confronti delle dichiarazioni di Bonaventura.
    Tutti i giorni tramite l’account del nostro circolo, @Fare_Fiumicino, twittiamo a politici, giornalisti e utenti vari per chiedere che questa vicenda abbia il giusto risalto e venga presa in considerazione dal ministro dell’interno.

    La lotta contro ogni tipo di mafia non ha colore politico.
    E noi siamo fortemente contro le mafie. Davvero.

    In bocca al lupo

    p.s.= Noi comunque continueremo a sollevare la questione su twitter, tutti i giorni, finchè Alfano non ti rinnoverà la scorta e finchè un magistrato non ascolterà sul serio Bonaventura sui rapporti tra ‘ndrangheta e politica Lombarda

Rispondi