Ti scaldi mentre scrivi

Ernst Hemingway :

Lo scrittore americano era un sostenitore della sveglia al mattino presto (una scuola maggioritaria tra i grandi ma con importanti eccezioni). Soprattutto perché di primo mattino non c’è nessuno a romperci le scatole. «Fa fresco, persino freddo e non c’è un cane che disturba – scriveva -. Subito a lavorare, ti scaldi mentre scrivi». Hemingway si svegliava verso le 5 e mezzo anche se la sera prima aveva bisbocciato, cosa che accadeva spesso. Poi un caffè forte e via, la corrida col foglio bianco.

Abitudini scrittorie e prescrittorie.

6 Risposte a “Ti scaldi mentre scrivi”

  1. purtroppo io sono una dormigliona specie di mattina mia madre mi diceva ,:chi dorme non piglia pesci”vero ,ma poi mi dico che mi va bene anche il formaggio!

  2. a volte pure la corrida all’arena, o un giro in barca a pescare :)

  3. non riesco pù, oggi non mi alzerei mai dal letto

  4. oh, è verissimo! l’alba ha un suo fascino speciale poi. C’è questa sorta di “sospensione”, l’universo trattiene il respiro un attimo prima che il giorno sia. Lentamente si assottiglia la notte, scompare e il sole vince! ciao Giulio Cavalli :)

  5. a letto presto e svegliarsi presto è una buona regola di vita…Gesù si svegliava presto per pregare il Padre…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.