Cancellieri, fate i seri

Ora che sappiamo che un Ministro ha chiamato i famigliari di un condannato (con cui ha spartito interessi tramite alcuni suoi diretti famigliari) e ha promesso di fare tutto il possibile, ora che sappiamo che per difendersi ha parlato a sproposito di umanità (in un Paese disumano nelle carceri, nei diritti mica solo per la figlia di Ligresti), ora che sappiamo che un Ministro pensa che sia giusto risolvere una questione fondamentale come quella dell’insalubrità delle patrie galere affrontando (fingendo di crederci) un caso alla volta cominciando guarda caso proprio dalla figlia di Ligresti, mi piacerebbe sapere:

– cosa ne pensano i segretari dei partiti.

– cosa ne pensa Letta.

– cosa ne pensano i candidati al Congresso del PD.

Senza prese in giro, senza giri di parole. Così la politica sarebbe più appassionante e appassionata.

11 Commenti

  1. Mario

    Qui non concordo! Che doveva fare, visto che sono amici, lasciarla crepare in carcere? L’imparzialità, affidabilità e onestà della Cancellieri sono riconosciute da tutti. Infatti Cancellieri ha sollecitato più volte sulla situazioni delle carceri! Non ha cominciato con i Ligresti… E non è intervenuta sugli altri componenti della famiglia Ligresti! Vista la sordità dei partiti, ha fatto ciò che ciascuno di noi con un minimo di umanità avrebbe fatto! La domanda semmai va rivolta ai partiti che costringono un ministro a interventi estemporanei e necessariamente non risolutivi e parziali: Destra e sinistra da tempo parlano di “necessaria riforma della giustizia” e che han fatto fino ad ora? Lo stesso dicasi per la situazione delle carceri! (Comunque ti leggo sempre con piacere!)

  2. trovo le sue parole brevi e effici.
    pensare e’ un azione se non mi sbaglio. pesare e’ per agire meglio.
    per cui senza giri di parole:

    la cancellieri deve dimettersi per favoreggiamento in quanto immischiata in questa questione,abbia l’intelligenza di non intromettersi.
    questo dimostra che lo stato di diritto che fonda questa democrazia assieme al lavoro
    non e’ ripettato come non e’ rispettato il lavoro.

    adolfo

  3. Gabriele

    Cosa pensano Letta&C. non lo so so cosa penso io:

    Penso che se fossi in qualsiasi posto di responsabilità aiuterei
    un amico esattamente come oggi.

    Penso che la moralità e la correttezza di una persona non la si possa stabilire su intercettazioni o presunzioni di colpa nè su scontrini o ricevute o qualsiasi altra cosa data in pasto al pubblico.

    Penso che utilizzare questi argomenti come base per la caccia al consenso sia la mortificazione della politica.

    Penso che il tutto succede in un paese che si chiama Italia dove il “familismo” è alla base di ogni nostra azione e penso che abbandonare questo approccio culturale sia un percorso lungo e bruciare sul rogo mediatico le persone non serva assolutamente a nulla anzi.

    Penso che la Cancellieri vada considerata per ciò che ha fatto e se niente come dice Casson questo le va rimproverato.

    E infine penso alle mie telefonate e a come potrebbero essere utilizzate se…

    Un saluto

  4. maurizio

    ma soprattutto: ora che sappiamo che funziona così, per cortesia diffondiamo il numero di cellulare della cancellieri! avevamo un difensore civico – colmo di un sempre ammirevole sensoo di umanità – che da un ruolo così potente (ministro!)può intervenire rispetto al tema della carcerazione, su segnalazione diretta di un cittadino… e non lo sapevamo! ma.. è una ottima notizia! che numero occorre chiamare? perchè, credo ci siano, non so, così a spanna, decine di miglia di persone interessate… fuori il numero di tel della cancellieri!

Rispondi