Come siamo cambiati. Male.

Non ci fidiamo più l’uno dell’altro. Vediamo agguati dappertutto. Il sospetto è divenuto organico nei rapporti col prossimo. Il terrore di essere ingannati ha preso il sopravvento sugli istinti di solidarietà che pure ci portiamo dentro. E il cuore se ne va a pezzi dietro i cancelli dei nostri recinti.

(Don Tonino Bello)

10 Risposte a “Come siamo cambiati. Male.”

  1. Ma no dai c’è anche tutto l’opposto! Anzi c’è più gioia e fiducia, solo che si nascondono agli occhi di chi non li ha. :)

  2. E, purtroppo, quando si ha paura, prevalgono la violenza e l’intolleranza.

  3. È la conseguenza della paura di tutto che ci hanno inculcato i media ecc. Paura delle malattie, dell altro, paura di esprimersi, paura per essere diversi, paura di vivere.

  4. vabbe’..piuttosto che riprendersela nei fondelli,o no?

  5. Vista la norma, il sospetto nei confronti del prossimo ci sta, ma ci sta il coraggio di tentare comunque, con la coscienza della possibilità di sbagliarsi.

  6. Il tuo faccione perennemente nella mia bacheca fa vacillare il mio mi piace. È appeso a un filo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.