La balla dei 600mila profughi (e bolle blu)

Per dare un’idea dell’etica, della responsabilità e dello spessore politico dell’alleato di Renzi Angelino Alfano possiamo riprendere una sua dichiarazione lanciata a forma di disperato grido di allarme in cui ci preannuncia l’invasione di un’orda di 600.000 (seicentomila) profughi verso il territorio italiano. Roba da apocalisse.

Peccato sia una balla. Ma colossale.

Anche al Consiglio italiano per i rifugiati sono rimasti sbigottiti dall’affermazione di Alfano: “Sicuramente moltissime persone stanno fuggendo dalla guerra siriana e dal Corno d’Africa, ma uno sbarco di 600 mila persone è impensabile”. Certamente, dicono gli esperti del Cir, nell’ultimo periodo il numero di profughi arrivati in Italia è aumentato soprattutto per il conflitto siriano: dal primo gennaio 2014 sono 12 mila persone, e con la buona stagione gli sbarchi aumenteranno.

Le informazioni sono qui.

7 Commenti

    1. letto ma nn dice molto…però vorrei capire una cosa Giulio,perchè dobbiamo sempre e cmq accogliere tutti? e sopratutto xchè nn se ne fa carico anche l’UE?! il mio credimi nn è razzismo anzi,ma considerato la crisi economica che stiamo vivendo nn credi che accogliere altra gente sia peggio? nn voglio assolutamente essere polemico eh!!! un’abbraccio forte forte…:-)

  1. Ma sì, stanno arrivando…… ci invaderanno…..faranno una richiesta che suonerà terribile .” Vogliamo vivere!” Ma certi omuncoli ,non hanno il comune senso del ridicolo? Certo, usano le famose armi di distrazione di massa e ,purtroppo, molti ci cascano e si continua a disquisire sul nulla moltiplicato per il niente.

Rispondi