«A me risulta che altri lasceranno, nei prossimi giorni»

Il deputato Michele Ragosta, eletto nel partito Sinistra Ecologia Libertà, ha annunciato di aver deciso di cambiare gruppo parlamentare, passando a quello del Partito Demcratico. In una breve intervista su Repubblica, Ragosta – che si dice “uno dei fondatori di SEL” – spiega che quello è “rimasto un partito del Novecento, inadeguato” e che lui viene dal PCI e “oggi torno a casa”. E aggiunge:

«A me risulta che altri lasceranno, nei prossimi giorni»

(link)

17 Commenti

  1. mery

    leggendo i vostri commenti mi viene tanta nostalgia ,la sinistra quella che volete voi che poi mi piacerebbe capire a cosa servirebbe oggi ,non potrà più esistere perchè le nuove generazioni che volente o nolente sono il presente e il futuro non sanno neppure di cosa parlate,io che SONO DI SINISTRA ma mi piacerebbe che oltre alle parole si potrebbe dare anche qual’cosa un po’ di speranza e delle regole che permetterà a loro se vogliono di cambiare questa società lassista dove noi compreso voi sinistra pura e dura avete contribuito a sfasciare…

  2. Ricordo che SEL nacque perché Mussi e altri dei DS non accettarono il programma strategico del PD. Oggi che il PD si è rivelato, in tutti i sensi, fino al 40,8%, molto ma molto peggio di quanto avesse mai potuto temere Mussi, è tutto un tornare – anzi: un saltare – nell’ovile. Basta questa considerazione a illustrare il fallimento dell’operazione-SEL, sulla quale il buon Vendola – che solo tre anni fa avrebbe potuto, se avesse voluto, combinare un polo forte di sinistra – dovrebbe forse fare un po’ di autocritica.

  3. Ragosta involontariamente esilarante. E’ sul concetto di casa che bisognerebbe comprendere bene. Forse per Ragosta più che un luogo dove si condividono le posizioni politiche è un luogo sicuro e rassicurante, magari per una prossima rielezione? Lo dico senza acrimonia. Buona fortuna a Ragosta per il suo futuro in politica. Vedremo se è profeta o meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *