Adesso, a sinistra

Sulla mia proposta semplice semplice si vede che anche Civati (ma sono in tanti, vedrete) concorda e a Livorno presenterà azioni uscendo dalle discussioni. Basta ascoltarsi e rilanciare, confrontarsi e agire, mettersi insieme per contare. Contarsi, invece, lo facciamo dopo e se tutto viene fatto seriamente sarà una bella sorpresa. Sicuro. Io, su questo, ci sono. Subito.

3 pensieri su “Adesso, a sinistra

  1. per piacere, i pd non nominino neppure la parola sinistra, visto che fanno un governo con gente di estrema destra e vanno a prendere ordini da berlusconi (e hanno svenduto la pubblica istruzione ai liberal reazionari) abbiate le palle di dire che vi interessa il potere, non gli operai, i disoccupati, i vecchi gli ammalati, gli studenti. siete gente che cala le tasse a marchionne e non paga i supplenti delle scuole.

  2. civati purtroppo è un uomo di buoni propositi ma di quelli di cui la è pavimentata la via dell’inferno. Vorrei ma non posso? La prossima volta faccio sentire la mia e la vostra voce? in questo momento non si può opporsi ma la prossima volta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.