La ragionevolezza del M5S

Non ho lesinato (e non lesinerò) critiche ad alcuni comportamenti incomprensibili (e suicidi) del Movimento 5 Stelle ma non si può non sottolineare la ragionevolezza con cui Di Maio risponde oggi alla proposta di legge elettorale del PD. Tenendo conto che, in fondo, i dubbi del M5S sono gli stessi di molti all’interno del PD e a sinistra credo che Renzi oggi non possa più nascondersi dietro nessuna “mancanza di proposte” ma debba decidere con che maggioranza vuole costruire sulle riforme. Il segreto di Pulicinella (cioè che molti democratici governerebbero con il centrodestra per tutta la vita se potessero) ora non ha più nascondimenti. E alla fine forse avevamo quando invitavamo Grillo a dialogare con il Governo per metterlo alle strette.

Ora vediamo se i simboli contano più dei contenuti. Davvero.

15 Commenti

  1. Giuseppe Curcio

    Caminada, dai tuoi commenti traspare la tipica arroganza da PD renziano… Avrai pure fatto lotte a scuola, ma bisogna vedere per difendere quali interessi e prioritá…magari gli stessi di Reggi e del Ministro Giannini!
    In alcuni casi è meglio frequentare qualche lezione in piú e fare qualche lotta in meno…
    Detto questo, credo che il tuo definire gli elettori del M5S con la gratuita offesa che utilizzi sia solo l’esempio del tuo livello di confronto politico.
    Vai pure a farti una bella…”caminada”,
    così ti rinfreschi le idee!

    1. Saragonini, quando avrai lottato come ho fatto io a scuola, al lavoro forse potrai parlare,non ti permettere mai più di darmi del fascista, ma da come scrivi sei sicuramente un pentaidiota e di conseguenza non perdo ulteriore tempo,perché come diceva qualcuno molto più importante di me “non discutere con gli imbecilli,perché devi scendere al loro livello e poi ti sconfiggono con l’esperienza”

  2. antonio gregorio sammarco

    Il problema è che è troppo palese che Renzi e la maggioranza del PD ha interesse a fare il governo e le riforme istituzionali sono con una banda di indagati e condannati………..tanto per stare alla pari.

  3. Ragionevolezza o strategia? Io dico la seconda,hanno aspettato di vedere se il patto avesse retto prima di ri-aprire il tavolo. Il M5S sa benissimo che Renzi se dialoga con loro chiude definitivamente non solo con Berlusconi ma rischia di perdere la maggioranza di governo.anche se Renzi accettasse e si accordassero cercherebbero comunque di far cadere il governo riforma si riforma no. Poi detto francamente la loro proposta “democratellum” e’ pessima tanto quanto il porcellum.

Rispondi