11 Risposte a “Potremmo prendere gli articoli pubblicati allora e rimetterli sul giornale di oggi”

  1. La vergogna sta nell’aver costruito a fianco e addirittura sopra i fiumi.

  2. buongiorno. quando succedono questi fatti di chi è la colpa qualcuno le chiama bombe d’acqua e può essere vero ma se si cementifica a dismisura se non si usano i fondi europei x la messa in sicurezza dei territori(non usati 4 miliardi di euro l’anno scorso) ci sarà qualche responsabile.no noi preferiamo dare la colpa alla natura ,ma essa ogni tanto si ribella siamo noi la causa e prima lo capiamo meglio è . un grazie a questi “angeli del fango bravissimi”ma li ci dovrebbero essere i diavoli che hanno permesso tutto questo miserabili

  3. Quando succedono questi drammatici fatti non riesco a non mettermi nei panni delle persone coinvolte e mi guardo attorno nella mia casa cercando di mettermi nei loro panni e vedo tutto distrutto, i sacrifici, i ricordi e magari anche feriti, morti.
    Credo sia una situazione da impazzire, come possono i “tanti” responsabili non avere il rimorso di quanto disatro morale ed economico provocano. Credo proprio che BISOGNA che si riesca a coinvolgere tutte le “personalità” sane di questo Paese per rivedere questo “andazzo”. BASTA!!!!

  4. fa sempre schifo vero? Ovunque accada. E non se la prendano con quelli che ci sono ora… prima ce ne sono stati tanti altri. Vergogna massima

  5. Non cambia nulla! Si alternano gli amministratori, ma i problemi rimangono gli stessi!

  6. A proposito,che fine ha fatto bertolaso?????????????

  7. Appunto,ormai non é piú emergenza,ma un fenomeno che acadde quasi ogni anno

  8. Comprese le promesse che ci saranno da qui ad un paio di settimane appena finite le “passerelle” dei vari presidenti, ministri e sottosegretari di turno… see you later!!

  9. La Liguria è la regione italiana con la più alta percentuale di cementificazione del territorio negli ultimi dieci anni. c’è un libro serio e documentato che racconta i misfatti avbenuti su quel territorio: “Il partito del cemento”, di Ferruccio Sansa e Marco Preve, edizioni Chiarelettere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.