Palestina sì. Certo. Ma. Non ora. Però. Eh.

La dichiarazione del neoministro Gentiloni sulla Palestina rilasciata all’ANSA è roba che neanche Andreotti nei suoi apici più lucidi:

“Il riconoscimento della Palestina è sul tavolo ma non può essere una petizione di principio usata in un momento che non è il più opportuno. E’ giusto discuterne, ma poi dovremo utilizzarla nel momento in cui serve di più a sbloccare il negoziato”. Così il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. La questione “sarà affrontata in Parlamento e il governo esprimerà la sua posizione” sulle diverse mozioni che saranno presentate, ha aggiunto.

8 Commenti

Rispondi